Erba/ Il sabato delle api

Sabato 21 settembre si è svolta a Erba la prima giornata dell’undicesima Festa delle Api, iniziativa che si propone di avvicinare la gente a questi animali attraverso conferenze, attività all’aperto e degustazioni del prodotto principe delle api: il miele.
Questa manifestazione, che raggiungerà il suo culmine domenica 22, si è tenuta per la prima volta nell’oasi Santa Maria degli angeli di via Clerici 7, e non più parco di villa Amalia, dichiarata inagibile. Organizza il Circolo ambiente Ilaria Alpi.

La prima giornata, che ha occupato tutto il pomeriggio dalle 13 alle 19, ha visto il tradizionale mercatino degli apicoltori locali e tre conferenze di stampo tecnico sulle nuove modalità di allevamento delle api, sul rapporto con le infestazioni di zanzare e su un’esperienza di apicoltura biologica portata avanti nel Canton Ticino.

La manifestazione comunque non è soltanto dedicata a chi conosce già le api e il loro mondo, e anzi si pone l’obbiettivo di avvicinare quante più persone al loro universo, ed è per questo che la fiera è aperta anche ad tematiche come sport, salute e musica; il tutto accessibile anche ai più piccoli.
L’ampio parco che ospita l’iniziativa, infatti, ha ospitato nella prima giornata una dimostrazione di Capoeira con Mestre Baixinho e un’ora dedicata ai bambini con le fiabe lette e animate da Francesca Corti.
L’Accademia europea di musica ha prima curato un momento di musica e laboratori nel parco, con piccole esibizioni di pianoforte e canto, e poi, nella villa, ha tenuto un piccolo concerto con duo di violini e quartetto con pianoforte, che hanno concluso la giornata.

Domenica 22 il programma appare fitto, con l’apertura dei cancelli alle 9 e attività programmate fino alle 19 e temi impegnativi in programma, tra cui la situazione climatica e lo stato di salute delle api nel territorio.

[PC, ecoinformazioni]
Guarda tutte le foto della prima giornata di Moreno Casotto.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: