No CPR: a Milano in corteo per i diritti di tutte e tutti, migranti e nativi

Il corteo organizzato dalla rete No Cpr (a cui aderiscono fin dall’origine anche la rete Como senza frontiere e Arci Lombardia) ha portato circa 1500 persone a sfilare a Milano da piazzale Piola fino all’attacco di via Corelli, per manifestare l’opposizione totale alla riapertura dei Centri di Permanenza per il Rimpatrio (nuovo nome dei famigerati Cie – Centri di Identificazione ed Espulsione).

Durante il lungo percorso si sono succeduti numerosi interventi dal camion degli organizzatori, per sottolineare i molti e diversi aspetti della mobilitazione contro i Cpr e i Decreti Sicurezza, che anche il nuovo governo succeduto a quello in cui era protagonista il razzismo di Salvini non ha intenzione di cancellare, né di modificare radicalmente.

Nel corteo, oltre a una marcata solidarietà con il popolo curdo, oggetto di questi giorni dell’aggressione militare della Turchia, con la complicità di tutte le potenze mondiali, comprese quelle europee, erano evidenti la partecipazione giovanile e – forse ancora di più – quella femminile.

Di seguito, una sintesi per immagini del corteo.

Sul canale di ecoinformazioni altri video della manifestazione.

[foto Fabio Cani, ecoinformazioni]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: