Torna Arcigay a vent’anni dalla prima manifestazione lgbt

Arcigay Como sVolta Arcobaleno Aps è un’associazione di promozione sociale che si impegna a creare le condizioni per il benessere, la piena realizzazione e la piena visibilità di ogni persona gay, lesbica, bisessuale, trans e intersessuale combattendo il pregiudizio, le discriminazioni e la violenza in ogni loro forma.

Opera per la costruzione di una società laica e democratica in cui le libertà individuali e i diritti umani e civili siano riconosciuti, promossi e garantiti senza discriminazioni fondate sull’orientamento sessuale, l’identità di genere e ogni altra condizione personale e sociale e in cui la personalità di ogni individuo possa realizzarsi in un contesto di pace e di sereno rapporto con l’ambiente sociale e naturale.

A vent’anni dalla prima manifestazione lgbt comasca, riapre una sede Arcigay a Como. Lo ha stabilito all’unanimità il consiglio nazionale di Arcigay, riunitosi a Bologna nello scorso weekend. In precedenza il territorio era gestito dal comitato territoriale di Varese. La sede di Arcigay Como sVolta Arcobaleno sarà presso l’Arci di via Lissi. “Lavoreremo affinché la comunità Lgbti+ comasca possa vivere in una società più libera e giusta. A vantaggio di tutte e di tutti.” – dichiara Stefano Marinetti, presidente di Arcigay Como. Il consiglio direttivo dell’associazione è composto da Cristina Di Giovanni, Anna Borrini, Federico Grammatica, Anthony Piccolo, Valentina Cervo, Beatriz Travieso e Jake Jansen Magarro. [DN]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: