Ciao Wilma

il 14 febbraio ci ha lasciato Wilma Tamborini, una persona che ha vissuto gli ultimi anni della sua vita in modo impegnativo: era malata di un morbo raro e gravissimo che l’aveva ridotta sulla sedia a rotelle dopo tante sofferenze e limitazioni nel nutrirsi, nei movimenti, negli spostamenti. Sono sicuro che la sua sofferenza l’avrà portata diritta in Paradiso.

Wilma, persona che viveva tra i suoi quadri e ai suoi libri, era pittrice e scrittrice di un certo valore, in via Anzani a Como, nelle case comunali sopra il parcheggio Spt, vicino ai vani degli universitari, ha lottato per anni, con la sua amica Ida Sala, per i diritti delle persone con disabilità; il progetto di Aiuto Vita Indipendente, portato all’attenzione della nostra amministrazione da anni dal gruppo Paco, l’ha vista protagonista. E sino quando ha potuto, oltre ad essere  candidata in questa lista, ha sempre partecipato agli appuntamenti settimanali che Paco proponeva, sempre difendendo e portando avanti le istanze e le attenzioni verso e per i più deboli. Penso che il suo impegno, il suo esempio, sia da seguire e continuare. Ciao Wilma e grazie. [Luigi Nessi, ecoinformazioni]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: