Alternanza scuola lavoro

1 dicembre/ Alternanza scuola lavoro

I Giovani comunisti e il Prc invitano venerdì 1 dicembre alle 16,39 nella sede del partito in via Lissi 8 a Como all’incontro Alternanza scuola lavoro.  «L’alternanza scuola lavoro avrebbe voluto essere, nelle parole dei governi che l’hanno ideata ed ampliata, un’opportunità per gli studenti di avvicinarsi al mondo del lavoro. Si è rivelata, e continua a rivelarsi, un modo con cui aziende ed enti suppliscono alle carenze di personale con manodopera gratuita. Vogliamo discutere di cosa significhi davvero l’alternanza scuola-lavoro per coloro che la vivono, ovvero per gli studenti e per i lavoratori della scuola. (altro…)

La cattiva alternanza della cattiva scuola

Il 13 ottobre migliaia di studenti in tutta Italia hanno scioperato contro l’alternanza scuola lavoro promossa dalla Buona scuola. Dai nati nel 1999 in poi, i giovani sono obbligati a raggiungere in tre anni un monte ore elevatissimo in “formazione” al di fuori degli edifici scolastici, 400 per istituti tecnici e professionali, 200 per licei, per poter sostenere l’Esame di Stato. Anche a Milano molte ragazze e molti ragazzi, arrivando da diverse città della Lombardia, sono scesi in piazza per chiedere un sistema di alternanza più giusto. Il corteo ha sfilato pacificamente nel capoluogo, coinvolgendo lungo il percorso anche dei lavoratori.  (altro…)

“La buona scuola” che non paga | Presidio in centro a Como contro l’alternanza scuola-lavoro

dscn94041

Si è aperto poco dopo le 15 di sabato 21 gennaio, all’incrocio tra via Indipendenza e via Vittorio Emanuele, il presidio organizzato da Unione degli Studenti, Giovani Comunisti e Prc/Se Como per protestare contro “La buona scuola”, nome con cui è più noto il ddl 107. Varato nel luglio 2015, tale provvedimento dà il via alla cosiddetta “alternanza scuola-lavoro”: studenti di scuola superiore, a partire dai 16 anni di età, sono chiamati a svolgere periodi obbligatori di apprendistato non retribuito (200 ore per i licei, 400 per gli istituti tecnici e professionali) presso aziende convenzionate. Tra esse, grandi e famosi (o famigerati) brand come Zara, Eni, Coop, Fiat-Chrysler e McDonald’s che da sola, come deliberato lo scorso ottobre, accoglierà diecimila alunni di scuola superiore, di cui 160 sul territorio di Como e provincia.
(altro…)

21 gennaio/ Con la “buona” scuola la formazione va a farsi friggere

macdonalscuolaschema«Contro il modello di alternanza scuola-lavoro che prevede che per poter accedere all’Esame di Stato si debba imparare a friggere patatine e farcire panini senza percepire salario. Per una scuola che garantisca formazione e che leghi l’eventuale esperienza di lavoro all’arricchimento del percorso formativo e non al regalo alle multinazionali». Il 21 gennaio Unione Degli Studenti Como, Giovani Comunisti/e Como, Prc/Se invitano studenti, lavoratori, cittadini dalle 15 in via V. Emanuele, intersezione via Indipendenza, a Como per «una scuola diversa, per gridare la nostra indignazione contro un Governo che vede i giovani come una massa da impiegare per ridurre il costo del lavoro, senza diritti né tutele». Leggi nel seguito il comunicato che illustra all’iniziativa. (altro…)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: