Nomi

REPRINT/ Giulio Cavalli con Lucini contro le mafie

Riproponiamo in occasione del 21 marzo 2014 il nostro servizio e i video della manifestazione a sostegno di Mario Lucini con lo spettacolo di Giulio Cavalli Nomi, cognomi e infamiTrecento spettatori sabato 21 aprile 2012 per Nomi, cognomi e infami di e con Giulio Cavalli. La manifestazione contro le mafie, particolarmente virulente in Lombardia, è stata introdotta da Luca Gaffuri, Celeste Grossi e Bruno Magatti. Poi la parola è passata allo spettacolo, un serratissimo e applauditissimo monologo di Cavalli. In chiusura l’intervento del candidato sindaco del centrosinistra comasco Mario Lucini. Interventi introduttiviconclusione di Mario Lucini. Prima parte del monologo di Giulio Cavalli,  seconda parte, terza parte, quarta parte, quinta parte, sesta parte, ultima parte(altro…)

Nomi, cognomi e infami il 21 aprile a Como

Sabato 21 aprile alle 21 Nomi, cognomi e infami nell’Aula Magna del Politecnico di Como, uno spettacolo teatrale di e con Giulio Cavalli. Storie di mafia, di camorra e di chi ha scelto di non piegarsi agli “uomini d’onore”. Il consigliere regionale lombardo di Sel offre gratuitamente lo spettacolo alla coalizione che sostiene Mario Lucini. Il ricavato dalla vendita dei biglietti  venduti a 20 euro serve a finanziare la campagna elettorale del centrosinistra.

Nomi, cognomi e infami il 17 marzo all’Excelsior a Erba

GIULIO CAVALLI: NOMI,COGNOMI E INFAMI

Il primo spettacolo che verrà proposto al teatro Excelsior di Erba giovedì 17 marzo 2011, in occasione del 150° Anniversario dell’Unità d’Italia, sarà Nomi, cognomi e infami di e con Giulio Cavalli. Lo spettacolo, organizzato con il sostegno della bottega di commercio equo e solidale di Erba Shongoti e della Caritas di Erba, è racconto, cronaca e discussione alla scoperta di alcune storie di mafia e di camorra, di soprusi, di ingiustizia, di violenza ma anche di persone che hanno scelto di non piegarsi agli uomini d’onore perché l’onore, quello vero, è tutt’altra cosa e a non farcelo dimenticare qualcuno ci deve pur pensare. Lo spettacolo si ispira al presente, tenendo fede ad un’idea di teatro come mezzo per mantenere vive pagine importanti della nostra storia. Leggi la locandina. (altro…)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: