Apre la nuova mensa solidale martedì 18 gennaio a Como

Comune di Como, Missione S. Vincenzo de’ Paoli e Caritas collaborano assieme per «interventi nell’area della grave marginalità, della fragilità sociale e dell’accoglienza»

Sono già stati fatti «interventi di prima accoglienza di soggetti in una situazione di grave marginalità; un Centro Servizi come punto di riferimento di secondo livello per cittadini immigrati – si legge sul Notiziario del 13 gennaio – Già attivati gli altri servizi, il prossimo 18 gennaio aprirà in via Lambertenghi la nuova mensa solidale. Mensa Solidale In via Lambertenghi (civico 2), nei locali della Casa della Missione, si darà avvio, dal martedì al sabato (esclusi i festivi) dalle 12 alle 13.30, ad una mensa solidale per persone e/o famiglie in temporaneo stato di difficoltà».

Un‘iniziativa, per cui il Comune ha contribuito con 17mila euro, che garantirà un servizio di refezione self-service, con l’assistenza in sala di volontari, al costo di 3 euro per chi ne vorrà usufruire. «L’accesso sarà regolato attraverso una tessera – spiega Palazzo Cernezzi –, che i cittadini interessati (e informati attraverso i Servizi Sociali e/o i Punti di Ascolto) dovranno procurarsi prima di recarsi in mensa e che verrà distribuita sempre in via Lambertenghi 2 il giovedì dalle 16 alle 18 e il sabato dalle 9 alle 11, da un incaricato della Congregazione. La tessera sarà rilasciata previo un colloquio conoscitivo».

«La sala mensa ha una capienza di 48 posti a sedere e prevede, almeno nella fase iniziale di apertura, un unico turno per la consumazione».

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: