150° anniversario Unità d’Italia (di pace)

Tavola della Pace e Rete Disarmo per partecipare da pacifisti ai 150 anni di Unità d’italia invitano, riaffermando che la Costituzione sancisce il ripudio della  guerra, ad appendere alla finestra di casa la bandiera della pace e sottoscrivere una dichiarazione per ricordare a tutti che l’Italia deve ripudiare la guerra, lottare contro la povertà, tagliare le spese militari, investire sull’educazione, rispettare i diritti umani e prendersi cura della Terra.

Due gesti semplici e significativi che la Tavola della Pace e la Rete italiana per il Disarmo propongono a tutti i cittadini in occasione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia e del 50° anniversario della Marcia per la pace Perugia-Assisi.

«L’Italia che nel 2011 festeggia il suo 150° compleanno, ha dichiarato Flavio Lotti, coordinatore nazionale della Tavola della pace, ha una Costituzione che attende ancora di essere attuata e rispettata. In quella Carta, frutto di uno straordinario sforzo unitario, è stato sancito che l’Italia ripudia la guerra e deve impegnarsi seriamente a costruire la pace e la giustizia.

Eppure, ancora oggi, l’Italia continua a combattere in Afghanistan, taglia i fondi per la scuola e mantiene una spesa militare molto elevata, è tra i primi esportatori di armi al mondo, ha azzerato l’impegno contro la povertà e non rispetta i diritti umani di chi fugge dalla miseria e dalla guerra. Una situazione intollerabile che non può essere coperta dal nostro silenzio!»

La campagna “Bandiere di pace” ha preso il via sabato 1 gennaio 2011, giornata mondiale della Pace, e si concluderà domenica 25 settembre 2011, giorno in cui si svolgerà la prossima Marcia per la pace Perugia-Assisi.

2 thoughts on “150° anniversario Unità d’Italia (di pace)

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: