Bruni firmerà l’ordinanza per le aperture notturne presentata alle categorie

 «Verrà firmata lunedì dal sindaco Stefano Bruni l’ordinanza per la disciplina dell’orario degli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande e dei locali di pubblico spettacolo – annuncia l’Amministrazione comunale – Il provvedimento, sottoposto nelle scorse settimane alle associazioni di categoria, ha ottenuto il via libera dal gruppo di maggioranza che si è riunito ieri sera», giovedì 9 giugno.

«Se pur con un distinguo di posizioni – dice Bruni – ma un sostanziale accordo, si è optato per confermare il provvedimento proposto e quindi si è deciso per l’apertura fino a mezzanotte nelle sere da domenica a giovedì, il venerdì e il sabato fino alle due e fino all’una, invece, per la città murata. La differenza per i locali del centro storico è quindi di un’ora».

«Quella adottata – precisa il primo cittadino – è una linea che accoglie la disponibilità a mediare dei residenti e nello stesso tempo non impone eccessive restrizioni alle attività del centro storico, fatti salvi gli eventuali provvedimenti in corso conseguenti all’attività di controllo di Arpa».

Infatti conclude il sindaco di Como: «Pur riconoscendo l’importante ruolo economico e sociale svolto da bar e ristoranti rispetto allo sviluppo turistico e all’animazione della città e del territorio, si deve, infatti, garantire anche ai residenti il diritto al riposo, in particolare all’interno della città murata dove i livelli di rumorosità legati a tali attività sono più rilevanti e frequenti».

2 thoughts on “Movida comasca

  1. devo dire che quando ho letto le perole “movida” e “comasca” ho pensato ad un errore…speriamo che una giusta vita notturna ed un po’ di movida non siano sempre da demonizzare come disturbo ma considerate anche come risorsa della città. di qualunque città che possa e voglia considerarsi viva!

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: