Firmata l’ordinanza per la serrata notturna

Lunedì 13 giugno il sindaco di Como Stefano Bruni ha firmato l’annunciata ordinanza che impone dal 21 del mese la chiusura dei locali del centro alla 1

«Trovare una mediazione, un punto di equilibrio tra le richieste degli esercenti e quelle dei residenti» è il proposito del sindaco comasco.

Per Bruni «Il provvedimento assunto non impone eccessive restrizioni alle attività del centro storico e nello stesso tempo accoglie la disponibilità a mediare dei residenti», ma molte sono le lamentele degli esercenti del centro storico.

«Nessuno mette in discussione l’importante ruolo economico e sociale svolto da bar e ristoranti rispetto allo sviluppo turistico e all’animazione della città e del territorio, ma bisogna garantire anche ai residenti il diritto al riposo, in particolare all’interno della città murata dove i livelli di rumorosità legati a tali attività sono più rilevanti e frequenti» ha dichiarato il primo cittadino, forse parte in causa abitando proprio in Città murata.

Per i gestori permane «l’obbligo di comunicare il nuovo orario di apertura e chiusura dell’attività di somministrazione, per le attività all’interno della città murata che intendono posticipare l’orario di chiusura come previsto dall’ordinanza, il provvedimento entrerà in vigore il 21 giugno». (l’ordinanza)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: