La historia es nuestra y la hacen los pueblos

Lunedì 20 giugno, nella bellissima cornice della Corte Castello a Cucciago, il gruppo Baldanze offre una serata danzante dedicata all’eccezionale risultato degli ultimi referendum! Sarà un’occasione per festeggiare insieme facendo la cosa che più ci piace: danzare! Suonerà il gruppo Quartetto distratto; il concerto avrà inizio alle 20.30 circa e dovrà terminare entro le 23. In caso di maltempo è probabile che la serata si tenga presso l’auditorium Sei sesti in via Spinada, sempre a Cucciago. Gli organizzatori hanno dato alcune indicazioni per la partecipazione: «Non è possibile esporre segni politici di alcun genere ma se volete portare qualche cartellone o striscione riferito all’esito delle urne….. ben venga!»

Chi ha almeno cinquant’anni ricorda queste parole di Salvador Allende, prima di andare a morire per noi. Ora noi abbiamo dato materia alle parole di Allende, le abbiamo plasmate: il Pueblo unido ha vinto, per tutti. Abbiamo vinto noi che abbiamo partecipato al comitato. Ha vinto Eva, con Ecclesio, Pinuccio, Fabio, Giuseppe, Aldo, Ezzedine, Carmine, Ruggero, Loredana, Andrea, Michele, Stefano, Fernando, Gina & Otto e tutti quelli che ci hanno messo un pensiero, una mano o un respiro. Hanno vinto tutte le persone che hanno votato ed hanno vinto per tutti, noi lo sappiamo bene. Non ci sono sconfitti quando prevale il bene comune. Abbiamo vinto ma non è finita. Intanto ce la godiamo. [Mimmo Arnaboldi]

1 thought on “La historia es nuestra y la hacen los pueblos

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: