650mila euro per la tutela di minori avanzate dall’autorità giudiziaria

Il Comune di Como alla ricerca di fondi per fronteggiare l’aumento delle richieste di affidamento

 «Una stima ad inizio anno prevedeva di spendere per il 2011 1 milione e 270mila euro per far fronte ai ricoveri in istituto e alle emergenze di tutela per i minori soggetti a provvedimento dell’autorità giudiziaria – spiegano da via Vittorio Emanuele II –. Una competenza del Comune obbligatoria. I tagli a bilancio avevano comunque previsto una cifra di 1 milione e 100mila euro. Ma al 31 luglio i servizi sociali chiuderanno i conti con 1milione e 98mila euro di spese e ben 15 nuovi casi imprevisti da gestire affidando i minori o ad istituti o a famiglie affidatarie».

«Per far fronte a questi nuovi casi e in previsione comunque di un acuirsi del fenomeno la richiesta è ora di poter disporre di altri 650mila euro – precisa la nota –. Da subito sarà possibile far fronte alle spese aggiuntive con 100mila euro recuperati da economie interne, tuttavia sarà necessario prevedere nuove risorse a bilancio per coprire il fabbisogno fino a fine 2011».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: