Approvata la cessione delle farmacie

farmaciaPalazzo Cernezzi approva la vendita delle due strutture comunali dopo quattro sedute, contrarie le opposizioni e Paco-Sel.

 Il Consiglio comunale di Como nella seduta di martedì 24 settembre ha approvato la vendita delle due farmacie comunali gestite dalla controllata di Palazzo Cernezzi Csu. Sono passate solo due modifiche proposte dalle minoranze una, passata all’unanimità, per vincolare il 20 per cento dell’introito della vendita per la riqualificazione di appartamenti dell’edilizia residenziale pubblica del capoluogo comasco e l’altra, tutti favorevoli, astenuti la Lega e tre esponenti di maggioranza, per scomputare dallo sconto della base d’asta dei 12 mesi di tutela per i posti di lavoro dei dipendenti a tempo indeterminato eventuali dimissioni volontarie prima della scadenza di uno dei lavoratori.

Minoranze compatte nella contrarietà, il capogruppo della Lega Alberto Mascetti è uscito dall’aula «Preferisco non partecipare al voto, sono buffonate», mentre la maggioranza si è divisa, per Paco-Sel il capogruppo Luigi Nessi ha espresso «Voto contrario, che non mette in discussione la nostra appartenenza alla maggioranza e vuole essere propositivo». [Michele Donegana – ecoinformazioni]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: