Ztl: con l’allargamento cambiano le regole

ztlPalazzo Cernezzi: «Estese le fasce orarie per i rifornimenti, permessi per i domiciliati, limiti di peso per i mezzi».

«Con l’estensione della zona a traffico limitato a piazza Roma e a piazza Volta, è stata predisposta una nuova ordinanza che disciplina il transito e la sosta all’interno di tutta la Ztl – dichiara il Comune di Como –. L’ordinanza, firmata dal sindaco Mario Lucini, è affissa all’Albo Pretorio on-line del Comune di Como (nei documenti ordinanze sindacali)».

«Il provvedimento introduce le seguenti novità – precisa la nota –: per quanto riguarda sagoma e peso dei veicoli sono stati fissati nuovi limiti e sarà vietato l’accesso ai veicoli con peso a pieno carico superiore alle 3,5 tonnellate e di lunghezza superiore ai 7 metri. Eventuali deroghe dovranno essere concordate con il settore Reti; i titolari di parcheggi per residenti, i cui abbonamenti vengono rilasciati da Csu, non avranno bisogno di ulteriori autorizzazioni per accedere alla Ztl ma sarà sufficiente compilare un apposito modulo che sarà rilasciato dalla stessa Csu; trascorsi 15 giorni dalla data di emissione dei contrassegni richiesti, il mancato ritiro comporterà la revoca della stessa autorizzazione; l’elenco delle autorizzazioni rilasciate sarà pubblicato sul sito del Comune di Como; oltre ai residenti, anche i domiciliati, purché esclusivamente in unità immobiliari ad uso abitativo, potranno richiedere il contrassegno. I domiciliati, oltre alla domanda in carta bollata e la copia della carta di circolazione, dovranno presentare anche la copia del contratto d’affitto (o altro titolo) registrato. Per quanto riguarda i veicoli dei residenti e dei domiciliati, potranno essere autorizzati anche quelli in uso esclusivo; gli agenti di commercio, al posto dell’iscrizione all’Albo degli Agenti (non più esistente) dovranno presentare l’iscrizione alla Camera di Commercio o l’attestazione dell’iscrizione Enasarco; per i veicoli adibiti al rifornimento degli esercizi pubblici e commerciali (carico/ scarico) sono state estese le fasce orarie durante le quali i veicoli autorizzati potranno accedere: dalle 6 alle 10.30 e dalle 14 alle 15.30 dal lunedì al venerdì e dalle 6 alle 10.30 del sabato; limiti sono stati introdotti ai veicoli equiparati a quelli adibiti al trasporto delle merci (così come indicati al comma 1 lett c dell’art. 54 del Cds). Quelli con dimensioni superiori a 600 cm di lunghezza, 200 cm di larghezza e altezza (con una tolleranza sulle dimensioni del 20%) potranno accedere solo nella fascia oraria tra le 5 e le 10.30 dal lunedì al venerdì. I veicoli a trazione elettrica, anche bimodali, con esclusione del motore endotermico di categoria N1, potranno accedere alla Ztl, previa richiesta di autorizzazione, senza alcuna limitazione d’orario. Sono state estese le fasce orarie anche per i veicoli che trasportano merce “a temperatura controllata” e i veicoli che riforniscono i pubblici esercizi per la somministrazione di alimenti e bevande (previa presentazione di idonea documentazione) che potranno accedere alla Ztl dalle 5 alle 12 e dalle 13.30 alle 15 dal lunedì al venerdì e dalle 6 alle 11.30 del sabato; in caso di pronto intervento urgente, entro le 48 ore successive al transito si potrà comunicare al Comando l’accesso, indicando ora, targhe e varco e allegando l’attestazione dell’avvenuto intervento urgente e non differibile con la firma dal residente interessato o dell’amministratore del condominio; modifiche sono state introdotte, per i servizi postali, relativamente alle licenze e alle autorizzazioni in possesso; autorizzazioni potranno essere richieste dai clienti delle strutture ricettive, in precedenza indicate esclusivamente come alberghi ed oggi, appunto, estese alle diverse fattispecie (b&b..). Eventuali errori nella trasmissione delle targhe dei veicoli e/o omissioni da parte dei gestori delle attività comporteranno l’applicazione al cliente delle sanzioni previste; è stata estesa anche la fascia per il rifornimento, con veicoli di proprietà, dei pubblici esercizi (bar, ristoranti ..) e degli esercizi commerciali, che potranno accedere dalle 6 alle 10.30, tutti i giorni; per quanto riguarda i medici, sarà richiesta un’autocertificazione attestante l’iscrizione all’ordine dei medici; per quanto riguarda, infine, i veicoli che accompagnano a casa donne o minori, residenti o domiciliati, tra le 23 e le 5, è stato specificato che non si potrà sostare all’interno della Ztl per più di 15 minuti. Nell’ordinanza, infine, è prevista l’esclusione della richiesta di autorizzazione, per i veicoli diretti ai parcheggi Arena e Jasca e per i veicoli che accedono alle autofficine in Ztl (in questo caso i titolari dovranno fornire entro 48 ore l’elenco delle targhe dei veicoli specificando la data di entrata e di uscita. Potrà essere richiesta prova documentale della prestazione effettuata). L’ufficio permessi si trova in via Vittorio Emanuele II (civico 97) ed è aperto lunedì, martedì e giovedì dalle 8.30 alle 12, mercoledì dalle 8.30 alle 15.30 (dal 15 luglio al 15 settembre, con la sospensione del mercoledì del cittadino dalle 8.30 alle 12), venerdì dalle 8.30 alle 12 polizialocale.permessiztl@comune.como.it)». [md, ecoinformazioni]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: