Como: Bilancio di previsione 2014

COMO COMUNE 3La Giunta comasca approva il documento che dovrà ora passare in Consiglio e promette: «Più fondi per le politiche sociali e le manutenzioni».

 

«Più fondi per le politiche sociali e più fondi per le manutenzioni – si legge in un comunicato del Comune di Como –. Queste le voci principali del bilancio di previsione 2014 deliberato oggi [mercoledì 9 luglio] dalla giunta. Sul fronte dei numeri il bilancio 2014, registra 151milioni e 855.938,22mila euro in entrata e naturalmente anche in uscita e un segno negativo con -7milioni e 813.462,18 mila euro alla voce trasferimenti dallo Stato. Per quanto riguarda il programma triennale delle opere, dove sono inseriti tutti i lavori di importo superiore ai 100mila euro, in elenco figurano interventi per la sistemazione straordinaria dei marciapiedi (150mila euro l’importo per il 2014; 470mila euro il totale 2014-2016), per gli asfalti 700mila euro (un milione e 600mila euro il totale 2014-2016), per la manutenzione straordinaria degli impianti di illuminazione (150mila euro l’importo per il 2014; 410mila euro il totale 2014-2016), per la manutenzione straordinaria della pavimentazione del centro città (150mila euro l’importo per il 2014; 610mila euro il totale 2014-2016), per la riqualificazione di piazza Grimoldi e via Pretorio (450mila euro l’importo totale per il 2014), per interventi di mobilità sostenibile (200mila euro l’importo per il 2014; 600mila euro il totale 2014-2016), per la manutenzione straordinaria del verde pubblico (200mila euro l’importo totale per il 2014), per la velostazione per il ricovero delle biciclette a Como Borghi (160mila euro di cui 130mila euro finanziati dalla Fondazione Cariplo), per lavori di manutenzione straordinaria delle case comunali (440mila euro l’importo per il 2014; 840mila euro il totale 2014-2016), per le scuole (un milione e 230mila euro per il 2014, due milioni e 300mila euro il totale 2014-2016), per i muri a lago del lido di Villa Geno (200mila euro per il 2014, 400 mila euro il totale 2014-2016)».

«In elenco – prosegue la nota – figura anche la riqualificazione e la valorizzazione del portico del Broletto per l’allestimento di un punto di informazione turistica (250mila euro l’importo per il 2014; 450mila euro il totale 2014-2016), lavori, definiti insieme agli albergatori e che saranno finanziati attraverso l’imposta di soggiorno. In elenco anche l’intervento su Villa Olmo che ha beneficiato di un contributo dalla Fondazione Cariplo di 5 milioni e 150mila euro».

«I bisogni dei cittadini sono in aumento – afferma il sindaco Mario Lucini –. Ci sono problemi legati alla mancanza di lavoro e della casa e il Comune non può certo tirarsi indietro. Gli sprechi da ridurre sono davvero pochissimi e iI dato vero è rappresentato dal calo dei trasferimenti statali e dall’aumento delle risorse che dagli enti locali vanno allo Stato». [md, ecoinformazioni]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: