146 anni di attività per la Polizia Locale di Como

polizia-locale-Il corpo della Polizia Locale di Como ha festeggiato il 20 gennaio a Palazzo Cernezzi in sala Stemmi, il centoquarantaseiesimo anniversario di fondazione. I festeggiamenti sono iniziati con la cerimonia istituzionale e sono proseguiti in Duomo con la celebrazione della messa, officiata dal vescovo Diego Coletti. Alla presenza delle principali autorità cittadine e delle forze dell’ordine, la cerimonia, dopo la consegna della bandiera della Polizia Locale al comandante Donatello Ghezzo, è proseguita dedicando un minuto di silenzio in ricordo di Gregorio Nardone, commissario capo del corpo di Como, scomparso di recente. Ghezzo, comandante della Polizia cittadina da pochi mesi, ha puntato il proprio discorso sulle sfide che il Comando sarà chiamato ad affrontare. «Sono certo che riusciremo anche nel futuro ad interpretare il cambiamento e ad anticipare i fenomeni. Dovremo crescere in professionalità e qualità e rinnovare la nostra dedizione, senza mai dimenticare la vicinanza al cittadino». L’assessore alla sicurezza Paolo Frisoni gli ha fatto eco sottolineando i problemi che il Comando si troverà ad affrontare. «Operiamo in un campo difficile con molti problemi e risorse non adeguate e tagli e sacrifici ci accompagneranno ancora. La città ha bisogno di voi e i cittadini anelano ad una città sicura e tranquilla e la sicurezza è una garanzia della qualità della vita». In chiusura è intervenuto il sindaco Mario Lucini: «Questa festa è un’occasione per ringraziare tutti gli agenti che operano quotidianamente. Il vostro è un compito difficile. Dovete essere vicini ai cittadini ed essere rigorosi custodi delle regole, che significa essere attenti ai meno forti. La crisi rende il vostro lavoro ancora più difficile ma avete dimostrato di essere capaci di superare le difficoltà».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: