15-17 luglio/ Seconda edizione Free and Open Source Software for Geospatial (Foss4g) Europe

FOSS4GConvegno all’auditorium in via Castelnuovo organizzato dal Laboratorio di geomatica del Polo territoriale di Como del Politecnico di Milano, «uno dei nodi di questa rete internazionale di laboratori che sviluppa idee per migliorare la disponibilità dei dati geografici, dei software e delle loro tante applicazioni», con 400 new geographer.

 

«Una conferenza che riunisce gli utenti e gli sviluppatori di Foss4g di tutto il mondo e, con più di 100 presentazioni, 6 track scientifiche e 10 workshop, sarà un’importante tappa per la rete di esperti europei che da anni si dedicano alle tecnologie free e open source, per la condivisione della conoscenza scientifica e per la diffusione pubblica di concetti nuovi come Terra digitale partecipata e di Internet dei luoghi – spiega la presentazione –. All’incontro parteciperanno relatori prestigiosi che in questi anni hanno fatto la storia della geomatica, come George Gartner (presidente Ica – International Cartographic Association), Alessandro Annoni (Jrc – Joint Research Centre, Inspire – Infrastructure for Spatial Information in Europe e Geoss – Global Earth Observation System of Systems), Ki Joune Li (Pusan University, Foss4g International, Ogc – Open Geospatial Consortium), Jeff McKenna (presidente OSGeo – Open Source Geospatial Foundation), Chen Jun (presidente Isprs – International Society for Photogrammetry and Remote Sensing) e Patrick Hogan (Nasa – National Aeronautics and Space Administration)».

«Al Foss4g Europe 2015 ci sarà Nasa World Wind Europa Challenge, la sfida lanciata dall’Ente nazionale per le attività spaziali e aeronautiche statunitense in collaborazione con Jacobs University, Politecnico di Milano, Hunagi e Graphitech per incentivare la realizzazione di soluzioni sostenibili e al servizio di enti locali, regionali, nazionali o internazionali per la condivisione di dati territoriali che aiutino a ridurre i costi e a migliorare i processi decisionali delle politiche ambientali europee – si precisa –. Visto che Foss4g Europe 2015 è in concomitanza con l’International Map Year, la ricorrenza verrà celebrata con una festa aperta a tutta la città, un Emotional Mapping in Como. Attraverso una applicazione mobile scaricabile da tutti (app EmoMap, messa a punto dall’Università di Vienna e dal Politecnico di Milano), i partecipanti alla conferenza, i comaschi e i turisti potranno classificare luoghi e punti di interesse della città in base alle proprie impressioni, collaborando alla creazione di una mappa di emozioni per Como. L’evento si terrà il 15 Luglio 2015, ed è coordinato da: Università di Vienna, Politecnico di Milano, Energic, Asf, Fondazione Volta, Tedx e Ordine degli ingegneri della provincia di Como».

Per informazioni http://europe.foss4g.org/2015/. [md, ecoinformazioni]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: