10 dicembre/ Con Emergency la Giornata dei diritti umani al Terragni

diritti umani«La nostra dignità è dovuta e dedicata a tutte le Valerie che lavorano, studiano, soffrono e non si arrendono. ripensando a Valeria non voglio isolare la sua immagine dal contesto in cui lei viveva a Parigi. L’università, l’Istituto nazionale di studi demografici, i bistrot, le birrerie dove amavano incontrarsi tante ragazze e ragazzi come Valeria. Gioiosi, operosamente rivolti a un futuro che tutti, mi pare, assieme a lei vogliono migliore» [Alberto Solesin, padre di Valeria, durante i funerali laici e di Stato della ragazza uccisa al Bataclan di Parigi il 13 novembre]

Per il tredicesimo anno consecutivo l’Istituto superiore Terragni di Olgiate Comasco si propone per un giorno come Università dei Diritti umani con 50 conferenze contemporanee affidate a relatori e relatrici di grande spessore culturale contemporaneamente portatori de esperienze di azione diretta nel nostro territorio e nei luoghi più disparati del Pianeta per costruire quel nuovo mondo possibile nel quale la dignità umana sia garantita a tutti a tutte. Alla Giornata parteciperà anche l’Arci con due conferenze tenute da Jlenia Luraschi, da Valeria Peverelli e da Marisa Bacchin che presenteranno alle allieve e agli allievi la proposta culturale e di cittadinanza attiva nel nostro territorio della principale associazione italiana e l’esperienza del Servizio civile a Expo a Cascina Triulza col non profit e nei circoli Arci Xanadù e Arci ecoinformazioni. Tantissimi i diritti al centro del lavoro scolastico giovedì 10 dicembre in una straordinaria esperienza di didattica partecipata e aperta al territorio. Si parlerà di Diritti migranti, dei tanti diritti violati in Africa e in tante altre zone del pianeta e di come il loro riconoscimento sia ancora minore ovunque ci sia una guerra. Si approfondiranno diritti sempre meno garantiti: quelli del lavoro e della salute ma anche del diritto all’informazione nel “Mediaevo” e della possibilità di una giustizia non punitiva ma in grado di recuperare le persone che hanno sbagliato. Per parlarne si è messo a disposizione della scuola il meglio del Terzo settore lariano, da don Giusto a Michele Luppi, da Celeste Grossi a Roberto Fumagalli, da Severino Proserpio a Gilda Dangelo, da Manuela Serrentino a Marcello Borghi, da Marco Martinelli a Ivan Talloru a tanti altri. Ma non basta: al Terragni ci saranno anche incursioni teatrali sul tema dei Diritti migranti [nella foto una rappresentazione del Mediterraneo realizzata nel 2013 dagli allievi e dalle allieve del Terragni in solidarietà con le persone uccise in mare dalle mafie della tratta delle persone e dalla chiusura immorale delle frontiere) nell’intervallo anche banchetti delle associazioni aderenti, dolci e piantine distribuiti dai docenti per raccogliere fondi per Emergency. Infatti la Giornata dei Diritti umani di giovedì 10 dicembre 2015 all’Istituto Superiore G. Terragni di Olgiate Comasco, sarà dedicata a Valeria Solesin, volontaria di Emergency, uccisa dall’integralismo assassino a Parigi il 13 novembre.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: