4 e 18 marzo/ Family night di Arci e Pollo bastardo

LocandinaFamilyNightBisogna essere davvero un Pollo bastardo per organizzare proprio adesso due serate di pensiero libero su famiglie e diritti civili. Ora, mentre i diritti degli omosessuali vengono nuovamente negati da una legge profondamente ingiusta,  ora, mentre proprio nel nostro territorio e nel Canturino in particolare si diffondono pratiche politiche che strizzano l’occhio al più tetro qualunquismo di destra oppressivo di ogni libertà. La proposta de Il pollo bastardo e dell’Arci Virginio Bianchi è Family night, due serate venerdì 4 e 18 marzo dalle 19 all’Arci Virginio Bianchi in via E. Brambilla 3 a Cantù. Nel seguito il comunicato con il quale gli organizzatori descrivono l’iniziativa.

«Il collettivo informale Il pollo bastardo è lieto di invitarvi a due serate di approfondimento e discussione su una tematica più che mai attuale oggi, in Italia e nel mondo: famiglie e diritti civili.

La serata del 22 gennaio scorso, We are not going back – Storie di frontiera, ha lanciato diversi spunti di riflessione circa diritti dei migranti e politiche europee in materia di migrazione, all’interno di un quadro generale sul fenomeno dei flussi di persone.

Il pollo bastardo è pronto a tornare, nelle serate di venerdì 4 e venerdì 18 marzo presso il circolo Arci Virginio Bianchi di Cantù, in via Ettore Brambilla.

Per il primo appuntamento, con un approccio curioso e interessato, ma sempre divertito e dissacrante, il Pollo propone, dalle ore 19, “apericena” e mostra: l’obiettivo è di provare a tracciare un quadro sullo stato di tutela dei diritti civili nel resto d’Europa, dopo che l’Unione Europea ha più volte condannato l’Italia per la lacuna legislativa riguardante il tema.

Alle 20.45, avrà inizio il dibattito dal titolo “Dal quadro normativo alle vite in gioco”: prenderanno parte

Massimo Clara (avvocato di Vox – Osservatorio italiano sui diritti) e alcuni rappresentanti del mondo Lgbti (Associazione Renzo e Lucia e Insubria Lgbt). Si proverà a far luce sugli aspetti normativi del ddl Cirinnà, appena approvato dal Senato della Repubblica, evidenziando le sue ripercussioni nella vita quotidiana delle persone.

A concludere la serata sarà il concerto dei Rosacoque, folk strumentale tutto da ballare, dalla provincia di Como.

Durante la serata, sarà possibile consumare vino critico piemontese, dell’azienda agricola La Viranda e birra chiara Theresianer, antica birreria di Trieste, ora con sede in provincia di Treviso. Appuntamento, quindi, a venerdì 4 marzo al circolo Arci Virginio Bianchi di Cantù, dalle ore 19.00.

Per ulteriori informazioni, è possibile consultare e interagire con la pagina Facebook de Il Pollo Bastardo».[Il pollo bastardo]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: