9 dicembre/ Manifestazione antifascista del Pd/ La Cgil aderisce

Ancora non sono del tutto definite le caratteristiche della manifestazione del 9 dicembre ma già c’è un’importate adesione con il documento della Cgil di Como che invita le forze sociali e politiche le istituzioni e le associazioni a aderire all’iniziativa del Pd contro la barbarie del neofascismo, del neonazismo e del razzismo e per condannare l’azione squadrista contro Como senza frontiere del 28 novembre. La rete Como senza frontiere si riunirà con tutta probabilità lunedì 4 novembre per perfezionare le iniziative già programmate (tra esse la presenza nella notte di Natale in piazza Duomo e valutare la proposta del Pd) che non è tuttavia ancora stata presentata alla rete comasca, né alle altre forze politiche, né alle associazioni del territorio e di cui per il momento si sa solo dai media. Nel seguito il documento di adesione della Cgil di Como.

«La Cgil di Como accoglie favorevolmente la proposta lanciata dal ministro Martina di organizzare a Como, il prossimo 9 dicembre, una manifestazione nazionale per condannare le azioni intimidatorie e le incursioni squadriste di stampo nazi-fascista e xenofobo.
Consideriamo necessaria una risposta forte e univoca di tutte le rappresentanze sociali e democratiche del Paese, e riteniamo indispensabile la presenza delle istituzioni che agiscono nel territorio comasco.
Lanciamo un appello a tutte le associazioni, le forze politiche, gli enti locali, le istituzioni scolastiche, affinché si costruisca uno schieramento ampio che condanni senza tentennamenti le azioni farneticanti come quelle avvenute lo scorso 28 novembre ai danni della rete di volontari del comitato Como senza Frontiere.
Como ha dimostrato di saper essere una città solidale. L’associazionismo e il volontariato, dall’estate 2016, si sono attivati nell’organizzazione della solidarietà per fornire assistenza e tutela ai migranti che stanno nel nostro territorio. Adesso occorrono la presenza e il sostegno di tutti coloro si riconoscono nella Costituzione democratica e antifascista.
Occorre una grande manifestazione che lanci un messaggio chiaro: il nazifascismo e il razzismo sono incompatibili con la democrazia e la contemporaneità.
Questo è il tempo di costruire ponti e abbattere i muri.
Accoglienza e integrazione sono valori imprescindibili per chi pratica la democrazia. Accoglienza e Integrazione non possono essere relativizzati, valgono per tutte le donne e gli uomini, italiani e non. Accoglienza e integrazione sono la risposta a chi vive in una condizione di disagio e confinato ai margini della società. Tutti insieme il 9 dicembre, a Como per la democrazia e la libertà».  [Cgil Como]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: