2 febbraio/ Cantù/ “Faustbuch”

26910583_1813947495284575_246046705933711838_oIl 2 Febbraio alle ore 21 al Teatro San Teodoro in via Corbetta 7, Cantù, verrà portato in scena in anteprima nazionale Faustbuch di Enrico Casale. FaustBuch è frutto di un percorso artistico che coinvolge attori con disabilità, creato e realizzato al Centro Culturale Dialma Ruggiero di La Spezia e al Teatro Quartieri di Bagnone. Oltre a Casale, regista e attore dello spettacolo, in scena al fianco di Michael Decillis e Andrea Burgalassi.

Il successo. Quando possiamo dire di averlo ottenuto? Ma soprattutto, cosa siamo disposti a fare per ottenerlo? In un’epoca dove il talento è mercificato o la sua totale assenza viene spesso esaltata dall’audience mediatica come in moderni freak show, vogliamo condurre un’indagine intorno a questo tema. Il nostro Faust contemporaneo vuole diventare l’uomo più famoso del mondo. C’è un problema: è un mediocre. Vendersi è l’unico modo per riuscire. Ma vendersi a chi? Esiste ancora il diavolo? Se esiste, che forma assume oggi? Dov’è l’inferno? Risposte trovate e ampliate a partire dal Faust di Marlowe.

Motivazione della Giuria, per la menzione premio scenario Ustica 2017 : «Enrico Casale mette in scena un tema di scottante contemporaneità, come quello dell’ossessione del successo, usando il canovaccio del Faust di Marlowe. E lo fa dando voce ad attori con disabilità, ma consapevoli del progetto che li accomuna, facendo sì che le loro improvvisazioni sceniche divengano tessuto drammaturgico. Lo spettacolo vive così di dialoghi surreali e invenzioni linguistiche che ben si adattano alla dimensione ”diabolica” del protagonista».

Costo spettacolo 15 euro. Per riservare i tuoi biglietti scrivi a maddalena.massafra@mondovisione.org.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: