Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 347.3674825, ecoinformazionicomo@gmail.com

Forza di volontà, la ricetta di Devicenzi contro le barriere

 

Il 21 marzo, nell’aula magna dell’associazione La cometa di Como, Andrea Devicenzi, atleta, allenatore paralimpico e mental coach (una sorta di motivatore per lo sviluppo delle proprie capacità risolutive), ha tenuto un incontro con le ragazze e i ragazzi dell’istituto Oliver Twist. Da cinque anni gira le scuole italiane con il Progetto 22 per raccontare la sua esperienza e quella di altre persone con difficoltà. Il progetto ha questo nome perché si basa su 22 valori, tra cui la forza di volontà, il coraggio e l’umiltà.

All’età di diciassette anni Devicenzi perde una gamba a causa di un incidente stradale. La sua vita cambia radicalmente e a distanza di un anno dall’evento ricomincia a praticare canottaggio, trovando nello sport un modo per abbattere le barriere fisiche e mentali derivate dalla disabilità. Vince la medaglia di bronzo ai campionati europei di paratriathlon del 2012 in Israele e in quelli del 2013 ad Alanya in Turchia si qualifica secondo, ottenendo cosi il risultato più importante della sua carriera sportiva. Durante la vita compie diversi viaggi in varie parti del mondo, sfidando se stesso in grandi distanze a piedi, come in Perù, o in bici, nel caso della tratta Milano-Capo Nord.

Come lo stesso atleta ha ribadito durante l’incontro, le barriere mentali causate da una condizione di disabilità sono nella maggior parte dei casi più forti delle barriere fisiche e dipendono sia dal giudizio altrui che da quello personale. Il concetto su cui Devicenzi è tornato più volte, anche con l’ausilio di foto e filmati, è stato quello della forza di volontà, necessaria per superare le difficoltà che si presentano nella vita e per raggiungere gli obbiettivi che ognuno si pone.

Devicenzi ha poi letto la lettera di una ragazza siciliana che ha conosciuto durante il primo giro d’Italia formativo nelle scuole del 2014, Erica, che tramite lo sport e uno stile di vita sano è riuscita a superare il problema dell’obesità. In seguito l’atleta ha chiesto alle allieve e agli allievi presenti di condividere un’esperienza, due di essi hanno raccontato la propria e la mattinata ha avuto termine con una foto di gruppo.

L’attenzione e l’interesse mostrato dal pubblico dimostra che può essere raggiunto l’intento principale del progetto, sensibilizzare sul tema della disabilità e invitare i giovani a praticare uno sport per trarne benessere fisico e psicologico. [Irene Ferragut e Riccardo Soriano, per ecoinformazioni]

On line sul canale di ecoinformazioni anche altri video di  Irene Ferragut e Riccardo Soriano dell’iniziativa

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 22 Mar 2018 da in Senza Categoria.

Arci ecoinformazioni

Circolo Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 327.4395884, ecoinformazionicomo@ gmail.com, www.ecoinformazioni.it. Registrazione Tribunale di Como n. 15/95 del 19.07.95. Direzione: Fabio Cani, Jlenia Luraschi, Andrea Rosso, Gianpaolo Rosso (responsabile). Proprietà della testata Associazione ecoinformazioni - Arci. Consiglio direttivo: Fabio Cani (presidente), Gianpaolo Rosso (vicepresidente), Jlenia Luraschi (tesoriera), Michele Donegana, Marisa Bacchin.

COOKIES/ Informativa per i lettori

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei social plugin. Nel rispetto del provvedimento emanato, in data 8 maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si avvisano i lettori che questo sito si serve dei cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche completamente anonime. Pertanto proseguendo con la navigazione anche semplicemente scrollando si presta il consenso all'uso dei cookie. Clicca sull'immagine per leggere l'informativa sui cookies.

Benzoni gioielli Benzonibijoux

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: