Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 327.4395884, ecoinformazionicomo@gmail.com

Legambiente/ Como Bandiera nera

Non si tratta delle simpatie verso la destra eversiva dell’amministrazione comunale comasca, questa volta il nero ha solo il significato della gravità e negatività dell’azione contro l’ambiente della giunta Landriscina. Per questo Legambiente e la sua Goletta verde hanno decretato sabato 7 luglio di assegnare il peggior riconoscimento alla città che senza nulla fare per acqua, aria e suolo pensa invece a ampliare il parcheggio di viale Varese colpendo, storia, ambiente e qualità della vita della città a vantaggio esclusivo di che con la speculazione godrebbe del bene pubblico dell’ampio giardino sotto le mura per trentanni per ridurlo a spazio privato a pagamento per auto confinando natura e cittadini in piccoli spazi lasciati liberi dalle auto.  Leggi nel seguito il comunicato di Legambiente.

«Non solo acque, ma anche tutela del territorio negli appuntamenti comaschi della Goletta dei Laghi.
L’Amministrazione, infatti, sta valutando una proposta di ampliamento del parcheggio in viale Varese, adiacente le mura del centro storico. Il parcheggio attuale verrebbe quasi raddoppiato, i giardini ridotti in modo considerevole e decine di alberi tagliati. L’area verrebbe, inoltre, data in concessione al privato per 30 anni!Il circolo di Legambiente di Como e altre otto associazioni, insieme ad un folto gruppo di residenti, si sono prontamente mobilitati.«Prevedere altri 80 parcheggi a pochi metri dal centro – dichiara Chiara Bedetti, Presidente del Circolo di Como – è antistorico e in contrasto con una visione globale della mobilità cittadina che deve orientarsi verso l’allontanamento del traffico automobilistico privato dal centro e favorire una mobilità diversa, sostenibile, pubblica, condivisa e ciclo/pedonale. E’ assurdo realizzare un intervento estemporaneo su una zona centrale come questa, nel momento in cui l’amministrazione sta avviando la procedura per la revisione del piano del traffico».

L’area del Viale Varese e’ particolarmente interessante sotto il profilo economico, tanto che e’ stato presentato all’amministrazione anche un secondo progetto, meno invasivo, ma comunque finalizzato a creare altri parcheggi su una strada gia’ congestionata dal traffico, che si intensificherebbe ulteriormente, con conseguente prevedibile aumento dell’ inquinamento.

In tre settimane sono state raccolte più di 1200 firme di cittadini contrari all’ampliamento del parcheggio. “Riteniamo che le firme raccolte attestino la volontà di un confronto su questo tema e per questo chiederemo all’amministrazione di avviare la procedura per l’attivazione di una Assemblea tematica, prevista dal Regolamento sulla partecipazione del Comune” conclude Bedetti». [Legambiente]

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 7 luglio 2018 da in Senza Categoria con tag .

Arci ecoinformazioni

Circolo Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 327.4395884, ecoinformazionicomo@ gmail.com, www.ecoinformazioni.it. Registrazione Tribunale di Como n. 15/95 del 19.07.95. Direzione: Fabio Cani, Jlenia Luraschi, Andrea Rosso, Gianpaolo Rosso (responsabile). Proprietà della testata Associazione ecoinformazioni - Arci. Consiglio direttivo: Fabio Cani (presidente), Gianpaolo Rosso (vicepresidente), Jlenia Luraschi (tesoriera), Michele Donegana, Marisa Bacchin.

Benzoni gioielli Benzonibijoux

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: