Giornata Mondiale del Rifugiato a Lurago d’Erba

61736562_680812935683308_1046438089834102784_n

Mancano due settimane alla Giornata Mondiale del Rifugiato (20 giugno), e a Lurago d’Erba sta per prendere il via il ciclo di incontri che nel corso di tutto il mese approfondirà questo tema.

La Biblioteca di Lurago si conferma un importante terminale di diffusione di cultura e di politica nel senso più alto del termine (polis – techne); per l’occasione ha messo a punto la rassegna “Siamo Tutti Migranti”; titolo sicuramente d’effetto se non audace, visti i tempi che corrono e considerata l’ubicazione da profonda Brianza delle 4 serate, che si terranno presso la sala consiliare di via Roma 56, con inizio alle 21.

Il primo incontro giovedì 6 giugno ha per tema “la Storia dell’Uomo Migrante”, e sarà condotto dallo storico Carlo Antonio Barberini, ricercatore presso il centro Filippo Buonarroti di Milano, che parlerà di alcuni grandi nodi nella storia dell’uomo migrante, da 6 milioni di anni or sono in avanti.

Il 13 giugno il filosofo Claudio Fontana tratterà “Il Coraggio e le Paure”, ovvero come guardare in faccia la realtà e guardare negli occhi le persone.

Il 20 giugno, serata concidente con la Giornata Mondiale del Rifugiato, sarà la volta del bibliofilo Ivano Gobbato, sempre presente in questo angolo di provincia e non solo a divulgare letteratura, che tratterà di emancipazione, sogno e speranza presentando il capolavoro di Steinbeck “Uomini e Topi”.

Chiuderà il ciclo il 25 giugno il giornalista Duccio Facchini che presenterà il suo libro “Alla Deriva”, trattando dell’Italia tra immigrazione e propaganda. (federico brugnani, ecoinformazioni)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: