23 e 30 ottobre/ Ad maiora/ Spazi di relazione con Inout

Il teatro è azione, interiore tanto quanto gestuale.Questo agire, che nella recita quotidiana delle nostre esistenze avviene spesso senza coscienza (“Tutti noi stiamo facendo teatro inconsapevolmente”), e forse proprio per questo spesso non ne siamo contenti, nel teatro richiede attenzione, preparazione, tecnica, profondità di sguardo anche interiore. E questo aiuta a crescere,aiuta a vedere le cose in maniera più ampia. Tanto ampia! Rende creativi e la creatività è come una magica zattera di salvataggio.
Nell’ambito del Progetto Ad maiora l’associazione Carducci ha organizzato due incontri con la dottoressa Rosalba Marano dell’associazione Inout per creare più spazi di Relazione e aiutare gli adulti nella difficile impresa dell’educazione e del rapporto con i bambini, i ragazzi, i giovani. Sono quindi incontri adatti a tutti coloro che vogliono “trovare e capire”; con una persona preparata che fa parte di Inout, l’associazione comasca  di Promozione Sociale che offre sostegno psicologico e progetti educativi e riabilitativi rivolti a preadolescenti, giovani e loro famiglie. [Miriana Ronchetti, Associazione Giosuè Carducci]

Programma

23 ottobre dalle 18,30 alle 20,30 Le attività espressive nel percorso di crescita del bambino.
30 ottobre dalle 18,30 alle 20,30 Le relazioni familiari come culla dello sviluppo emotivo, affettivo e creativo.

Si chiede un minimo contributo di partecipazione.

Info: Segreteria Carducci tel. 031.267365, 329 3817686 [DN, ecoinformazioni]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: