ARCI COMO WebTV/ Palinsesto 10 settembre/ Musa Drameh/ Diritti delle donne negati

Arci web tv vi porta in viaggio alla riscoperta delle tradizioni e culture che ancora oggi costringono molte donne a vivere situazioni di maltrattamento e sottomissione. Queste società, di natura fortemente patriarcale, rappresentano l’idea di una società maschilista che non lascia spazio al potere decisionale delle donne. Partiremo con un video documentario girato della bbc che mette in evidenza una sistema di pratiche religiose “ trokosi” che costringe  tante ragazza in Africa, soprattutto in Ghana, a vivere l’intera vita all’interno di un santuario religioso, come stabilito da regole e preconcetti religiosi.  Inoltre vedremo da un lato il villaggio delle donne di umaja che si autogestiscono, senza lasciare che siano i maschi ad avere un potere di controllare. Tuttavia in questo villaggio le donne hanno scelto di cambiare l’idea di una dominazione maschilista sulle loro scelte di vita. L’emancipazione femminile sta prendendo il sopravvento in Africa, come in altre parti del mondo. La parità dei diritti tra donne e uomini è stato un tema molto discusso, anche in Italia, fino ad arrivare a proclamarlo e sancirlo nella Costituzione italiana. Vi presentiamo infatti un breve video sull’articolo 37 della costituzione e sulle scelte delle donne che avevano deciso di prendere parte di quel movimento avrebbe dato ulteriore supporto all’emancipazione femminile. Dunque per finire la giornata vi proponiamo un video musicale di Miriam Makebba, la prima donna africana che è stata in grado di conquistare il mondo con la sua musica durante il periodo dell’apartheid in Sud Africa. 

Alle 10/ Schiave della religione. Abby Basiouny ci parla della “trokosi”, una pratica di schiavitù religiosa tristemente diffusa in Africa e che colpisce le donne. Le ragazze sono costrette a vivere e lavorare con i sacerdoti nei santuari religiosi, per il resto della loro vita, per “pagare” per i peccati dei membri della famiglia. Anche se la pratica è stata ufficialmente vietata, in Ghana essa continua, soprattutto nella regione del Volta,e in altre parti dell’Africa occidentale, ma su scala più ridotta. Vent’anni dopo essere stata liberata da questa pratica, grazie al fatto di essere stata adottata da un genitore statunitense, Brigitte Sossou Perenyi intraprende un viaggio per capire cosa è realmente trokosi e perché la sua famiglia l’ha data via. 

Alle 11/ Il Villaggio delle donne di Umoja. Musa Drammeh ci porta a conoscere il villaggio delle donne di Umoja. Alla porta del deserto, in Kenya, i samburu che vivono nel nord del paese hanno sempre mantenuto una gerarchia sociale fortemente patriarcale per più di 500 anni. Questo è stato fino a 25 anni fa quando Rebecca Lolosoli ha fondata “villaggio di Umoja” per proteggere le donne della regione del maltrattamento e abusi degli uomini. Umoja significa “unità “in swahili. Gli uomini possono entrare nel villaggio ma non hanno nessun’autorità di controllo o di superiorità sulle donne.

Alle 12/ L’articolo 37 della Costituzione italiana. l’Anpi di Grugliasco (TO) racconta l’articolo 37 della Costituzione dedicato alla parità tra i sessi e la sua attualità nella società di oggi.

 Alle 13/ Miriam Makebba non ha bisogno di tanta presentazione. Miriam  fa parte di quella generazione di donne che in Africa hanno lottato contro l’indifferenza e l’ingiustizia che molti paesi africani subivano nelle loro terre da parte di quelle nazione che si sentivano superiore a loro,  secondo l’idea che hanno della formazione della società e gli individui che ne fanno parte  in un determinato periodo storico.  Miriam ha saputo trasmettere il suo messaggio attraverso la musica che unisce tutti popoli del mondo. E dare speranza a tanti/e persone che ancora oggi sperano in vivere in una società che alla base il rispetto della dignità umana.

Arci Como WebTV continua domani. [Dario Onofrio, ecoinformazioni]

Per proporre i vostri contenuti:
ecoinformazionicomo@gmail.com
+39 3409867778

FAI IN MODO CHE SI POSSA PARLARE DI POLITICA E CULTURA ANCHE A FINE EMERGENZA: DONA ORA PER I CICOLI IN DIFFICOLTÀ.

La programmazione completa di Arci Como WebTV.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: