Per il diritto alla salute a Como

Il Coordinamento comasco per il diritto alla salute ha partecipato con un presidio in via Vittorio Emanuele, nei pressi del Municipio, alla Giornata di mobilitazione contro la commercializzazione della salute.

Così come in più di trenta piazze italiane, il presidio di Como ha chiesto di procedere alla liberazione dai brevetti dei vaccini anti covid, di vaccinare al più presto la popolazione nelle sedi più vicine e nel modo più trasparente, di eliminare le liste d’attesa che di fatto favoriscono il ricorso alla sanità privata, di rafforzare la medicina territoriale, di cambiare totalmente la sanità lombarda, abrogando la legge 23. [FC, ecoinformazioni]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: