Video/ Dongo, le ferriere, Mussolini

Il Direttivo della Camera del lavoro Cgil di Como che si è svolto nella mattinata di venerdì 30 aprile alla presenza del neo-segretario regionale Alessandro Pagano, si è aperto con video realizzato nel 2011 da Paolo Gagliardi e dedicato alle testimonianze dei protagonisti delle vicende che portarono alla cattura e alla fucilazione di Benito Mussolini. Un modo molto significativo per certificare l’impegno antifascista della Cgil che, come ha ricordato nella relazione di apertura il segretario generale Umberto Colombo, ha dato indicazione a tutti i suoi attivisti di essere presenti al presidio che si terrà domenica 2 maggio, per rispondere in modo pacifico ma fermo alle provocazioni di nostalgici e neofascisti.

Il Direttivo era convocato per discutere dei tanti problemi aperti nel mondo del lavoro comasco – chiusura della Henkel; settori messi in crisi dalla pandemia; ricadute locali del PNNR; vaccinazioni sui luoghi di lavoro; sanità regionale da riformare – ma la gran parte degli interventi hanno ripreso il tema dell’impegno antifascista e della sua grande attualità, proprio in ragione della difficile situazione economico-sociale che ci troviamo ad affrontare.

Matteo Mandressi nel suo intervento ha riferito l’esito dell’incontro in Prefettura, al quale ha partecipato insieme all’Anpi: il Prefetto non ha accetta la richiesta di vietare la manifestazione, perché a suo parere non viene proposta come dichiaratamente apologetica. Ovviamente l’ampio fronte antifascista non può condividere questa scelta, quindi è confermata la presenza democratica nella piazza di Dongo.

Anche Alessandro Pagano, per la prima volta a Como dopo la sua nomina al vertice della Cgil regionale, si è soffermato sulla centralità del lavoro per presidiare la democrazia nel nostro paese, e quindi sull’importanza dell’adesione dei sindacati, unitariamente, ad un presidio che a tutti gli effetti assume rilevanza nazionale. “L’antifascismo non è negoziabile”, ha affermato con decisione.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: