ecoinformazioni on air/ Landriscina: basta

Il servizio di Gianpaolo Rosso nell’edizione delle 19,45 del 10 novembre di Metroregione di Radio popolare. È esasperato il sindaco di Como Mario Landriscina e risponde ai molti attestati di sfiducia ricordando alle forze politiche della sua maggioranza che non lo vogliono ricandidare che se non lo stimano dovrebbero lasciare libere le poltrone che occupano nella sua giunta.

La fine della storia politica del sindaco segue allo sfaldamento della sua lista civica e alle esplicite sfiducie dei partiti del centro destra che hanno già candidature alternative al sindaco uscente.

Unica àncora per un sindaco da sempre fortemente indirizzato nelle scelte dalla Lega è la proposta di Matteo Salvini di fare le primarie. Ma Landriscina potrebbe essere sacrificato alla fine dalla Lega stessa per acclamare Alessandra Locatelli, già sua vicesindaca, poi ministra per pochi giorni con Salvini, ora assessora della Giunta della Lombardia. Intanto non si può escludere data la durezza dei conflitti interni alla Giunta che Landriscina si dimetta per presentarsi  con una sua lista. Sarebbe una vera sciagura per le destre che divise non potrebbero vincere. [Gianpaolo Rosso, ecoinformazioni Como]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: