Eroi/ Maria Ovsyannikova/ Giornalista contro la guerra

La giornalista russa Maria Ovsyannikova, che ieri ha interrotto il telegiornale della tv di Stato con un cartello in mano per protestare contro la guerra in Ucraina, è scomparsa per alcune ore trattenuta dalla polizia. Ma dopo alcune ore di detenzione è stata liberata con un multa e l’imputazione di reati minori di quelli previsti dalle norme attuali di censura alla stampa in vigore in Russia . [Ansa]

Nella foto di copertina Maria Ovsyannikova espone un cartello contro la guerra. «No alla guerra. Fermate la guerra. Non credete alla propaganda, vi dicono bugie qui», recitava il cartello mostrato in tv, che nell’ultima riga riportava la seguente frase: «Russi contro la guerra».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: