Ciao Roberto

Roberto Bernasconi, direttore della Caritas di Como è morto. Presto on line su ecoinformazioni un ricordo. Nella foto Roberto alla presentazione del Mese della Pace del 2018.

Ho visto l’ultima volta Roberto Bernasconialla televisione locale, al termine del Santo Rosario per la Pace. Quella sera in Duomo, è toccato a lui, dopo la preghiera, invitare alle cose concrete: aiuti, donazioni per le vittime della guerra… Poi, il giorno dopo, la notizia, improvvisa per tutti, del suo ricovero in ospedale; subito tanto pessimismo, ma subito tanta Fede, e si sperava di rivederlo alla sua scrivania, al Cardinal Ferrari. Ed è proprio così che lo ricordiamo; un “lavoratore” di Dio, “Ora et labora”, preghiera ed opere. Da anni era diventato Diacono, poi responsabile della Caritas Diocesana: Sul campo sempre a e per “servire”. Non è giusto non dirlo ora: tante volte le mie idee e quelle delle persone di ecoinformazioni non collimavano con le sue, ma tutti noi riconosciamo il suo impegno, il suo lavoro, il bene che ha dato alla città e a tanti altri paesi, condividendo con le persone fragili. Con la Caritas, ha dato idee e attraversato tempi e luoghi: dormitori, mense, accoglienza, confini per portare solidarietà. “Ora et labora”, cose queste di un Vangelo, che piace e avvicina tante persone, anche le più “lontane”.

Non ti dimenticheremo Roberto Bernasconi; ora troverai don Roberto Malgesini e tante altre persone che hanno condiviso le fragilità della nostra città. Ti ricorderai anche di noi, con le tue preghiere. [Luigi Nessi, ecoinformazioni]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: