Ats/ Pandemia crescente/ Mascherina vitale

Ats Insubria comunica: «L’andamento dei contagi sul territorio di Ats Insubria, purtroppo, conferma un incremento della diffusione del virus negli ultimi giorni, probabilmente a causa del diffondersi di nuove varianti, in concomitanza all’aumento della pratica dei tamponi fai-da-te con notifica limitata dei test positivi e, plausibilmente, per la minor attenzione generalizzata alle principali misure di prevenzione dal contagio. La circolazione virale ha effetti anche sugli ospedali, ma al momento la situazione è sotto controllo. Raccomandiamo, pertanto, l’uso della mascherina soprattutto negli ambienti affollati, poco ventilati e al chiuso». 

Anche il ministro Speranza, che pure è nel governo Draghi quello che ha determinato la situazione paradossale di un paese che con contagi che crescono ogni giorno elimina l’obbligatorietà delle indispensabili cautele, invita insieme a tutto (tutto, proprio tutto, messuno eslcuso) il mondo scientifico a mettere sempre la mascheria all’interno e all’estreno in situazioni di affollamento. I “virologi” “”libertari”” da web (quando l’ignoranza e l’iresponsabilità diventano scelte idiote e assassine) continuano la loro suicida campagna di disinformazione che avanza ed è responsabile di miglia di morti in più evitabili con semplici cautele. Ats Insubria, meritoriamente, ha diramato l’1 luglio il comunicato che riportiamao in apertura di questo post. Sembra chiarissimo, non capirlo sarebbe preoccupante.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: