dal 5 al 7 ottobre/ Rassegna di teatro Fra Nivul e Sogn 2022

Torna la Rassegna di teatro, poesia e società Nivul e Sogn, promossa da Associazione Teatro Orizzonti Inclinati. Quest’anno, l’iniziativa è rinominata Sinfonia Umana per un mondo di Pace.

«Teatro non è solo lo spettacolo. Ci sono molti tipi di spettacoli teatrali, non meno importanti di quello che avviene sul palcoscenico. Bertolt Brecht asseriva che l’intento di un teatrante è quello di far riflettere il pubblico, di farlo pensare, con momenti e parole di denuncia, in cui si mettono in scena vicende realmente esistite. Tutte queste forme di spettacolo hanno il medesimo scopo: nutrire la mente. Teatro arte orizzonti inclinati si muove da 30 anni in questa direzione: teatralizzare cioè favorire l’azione all’ascolto creando un ambiente favorevole, di impatto e nel contempo socialmente utile». Miri Ronchetti

Mercoledì 5 ottobre alle 20,30, presso il Centro Civico di Camerlata, la rassegna di teatro inizia con Quel che resta di una vita, la presentazione dell’omonimo libro a cura dell’associazione #SereniESempreUniti- Associazioni familiari vittime covid-19. Dietro ogni evento difficile si può nascondere una grande opportunità. È questo lo spirito che guida l’Associazione #sereniesempreuniti sin dalla sua costituzione avvenuta il 5 dicembre 2021. Nata come evoluzione naturale di un gruppo di persone accomunate da un immenso dolore quale la perdita di un caro durante la recente Pandemia, ha pensato sin da subito di realizzare un grande progetto: la pubblicazione di un libro che rievocasse e ripercorresse le emozioni di tutti i parenti delle vittime, sensibilizzando il loro vissuto e le infinite sofferenze. Ed eccoci qui. Il progetto è realtà, e questa raccolta di storie spiega, sino nel profondo, il viaggio interiore che ognuno ha compiuto. Non si tratta di un libro di inchiesta ma della narrazione di chi, mai, avrebbe pensato di dover affidare a delle parole scritte, il compito di dare voce a tutti quelli che, ormai, di voce non ne hanno più. Quello che faremo in questa serata è prenderci per mano e cercare di comprendere insieme, quali sono le motivazioni che spingono un gruppo di persone normali a continuare la ricerca della verità e trarre, da quanto accaduto, una lezione che ci permetta di costruire un mondo migliore, per TUTTI. Conduzione della serata a cura di Antonella Dell’Aquila e Alessandra Raveane per l’Associazione #sereniesempreuniti. Letture tratte dal libro “Quel che resta di una vita”, Miri Ronchetti. Per prenotare telefonare al 3293817686, l’ingresso è libero.

Venerdì 7 ottobre alle 19,00 presso la Factory di Via Scalabrini 29 a Camerlata si terrà invece I colori innocenti a cura di Marina Nelli, una interpretazione cromo psicologica personalizzabile del colore. La Factory è uno spazio “fuori dal tempo” dove regna la creatività, dove le idee nascono e si trasformano in progetti grazie a Marina Nelli, esperta di moda e Arti. Interpretazione cromo psicologica personalizzabile del colore. Significa che tramite la scelta (o la non scelta) di un determinato colore, in questo specifico momento di vita, è possibile delineare un percorso per poter stare meglio con sé stessi e con gli altri. Ogni colore assume così un significato interpretabile e rovesciabile, nella circolarità del percorso stesso. Ingresso come sempre libero su prenotazione scrivendo a teatroartedidattica@gmail.com oppure chiamando il 3293817686.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: