Rifondazione contro la Tangenziale monca

Il consigliere comunale comasco di Rifondazione comunista Donato Supino ha presentato una mozione per chiedere chiarezza sulla Tangenziale ed evitare opere incompiute

«Sono iniziati i lavori preliminari del primo lotto sul territorio della nostra città, è chiaro a tutti che senza la certezza del tracciato del secondo lotto e il finanziamento dello stesso sarà un’opera incompiuta che creerà delle grosse difficoltà viabilistiche nella zona di Albate» si legge nel documento che prosegue «non è chiaro quali siano le priorità finanziarie e strategiche della Regione Lombardia in merito alla tangenziale di Como e la nuova autostrada Varese- Como- Lecco». Per questo il consigliere comunista chiede di impegnare il sindaco «ad attivarsi affinché vi siano certezze in merito al progetto del primo e secondo lotto. Che le risorse economiche per tutto il progetto siano certe. Che sia evitato il pagamento del pedaggio».

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: