Pd comasco per i 150 anni dell’Unità nazionale

Bandiera, inno, monumenti, tesi e un concorso grafico le richieste fatte al Comune di Como per celebrare l’Unità

Per i consiglieri comunali del Partito democratico a Palazzo Cernezzi Bruno Saldino ha presentato una mozione nelle preliminari al Consiglio comunale di giovedì 13 gennaio per celebrare nel 2011 il centocinquantesimo dell’Unità italiana anche a seguito della sollecitazione del presidente della Repubblica per la promozione di «significativi progetti di carattere prevalentemente culturale, pedagogico e comunicativo, diretti a rappresentare e rafforzare la nostra identità nazionale».

Articolate le proposte che vogliono impegnare: «il Sindaco, la Giunta e l’Amministrazione Comunale in ogni sua articolazione a promuovere in tutte le sue sedi istituzionali, nelle principali piazze cittadine ed in ogni occasione pubblica, l’esposizione del Tricolore, simbolo inalienabile dell’unità nazionale, per l’intero anno 2011 – oltre che – la Presidenza del Consiglio comunale a far suonare l’inno nazionale subito dopo l’appello di ogni seduta consiliare, nell’anno 2011, prossima a festività nazionali e/o a ricorrenze celebrative».

Attenzione anche ai monumenti, in una delle poche città insignite con la medaglia d’oro come Benemerita del Risorgimento nazionale data la partecipazione alle 5 giornate del 1848 e le gesta dei Cacciatori delle Alpi di Garibaldi, chiedendo alla «Giunta, anche considerando proposte che pervengano da cittadini e/o da altri enti, a proporre al Consiglio Comunale un programma di iniziative sul tema da organizzarsi direttamente ovvero in collaborazione con altre Istituzioni, realizzando in tale quadro almeno un’azione di restauro e/o valorizzazione di un monumento celebrativo dell’unità nazionale sito sul territorio comunale».

Per le giovani generazioni è richiesto sempre di «istituire, mediante appositi bandi, uno o più premi per tesi di Laurea specialistica sul tema dell’Unità d’Italia o affine, da destinarsi a laureandi comaschi, e per lavori di ricerca autonomi e originali sullo stesso tema, indirizzati a studenti della scuole medie superiori» a cui aggiungere «un concorso grafico-pittorico sul medesimo tema per la scuola dell’obbligo».

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: