Tangenziale comasca con pedaggio

«Siamo alla beffa – ha dichiarato la deputata comasca del Partito democratico Chiara Braga – Non solo i cittadini pagheranno il pedaggio ma il suo ammontare sarà più caro di quello che si paga sull’autostrada A9, addirittura il doppio»«Le parole dell’assessore regionale alle Infrastrutture Raffaele Cattaneo confermano ancora una volta qual è la vera politica del centrodestra a Como: fare grandi promesse in campagna elettorale e poi, sistematicamente sconfessarle, buttando le responsabilità su altri livelli, dove peraltro governano sempre le stesse forze politiche, PDL e Lega – conclude Braga che si interroga – Ma cosa hanno fatto formalmente gli enti locali comaschi per contrastare questa situazione?»

 

2 thoughts on “Tangenziale comasca con pedaggio

  1. Le beffe sono due. Non solo il pedaggio per un paio di km di tangenziale, ma un primo lotto (approvato e appaltato e i cui lavori sono iniziati)monco, che finirà ad Albate in zona Bassone con un enorme svincolo che potrà solo aggravare il traffico su canturina e oltrecolle, portandoci oltre a quello della Comolaghi anche quello della Pedemontana in costruzione. Il danno ambientale, i costi di costruzione, il pedaggio e la beffa dell’inutilità. Salvabrughiere chiede ai politici che decidano: o si completano entrambi i lotti della tangenziale 1 e 2 come da progetto originale, oppure non se ne faccia nessuno dei due! E soprattutto NO all’alternativa di una Pedemontana-bis, un’autostrada VA-CO-LC che distruggerebbe l’intera brughiera fra Capiago e Orsenigo.

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: