I profughi arrivano anche a Como

Tre famiglie di profughi sono arrivate alla Casa Albergo di via Volta dopo lo sbarco a Lampedusa nei giorni scorsi

 «Dodici persone in tutto, di nazionalità siriana e marocchina, scampate nei giorni scorsi ad un drammatico sbarco a Lampedusa, nel quale hanno perso la vita venticinque persone – spiega l’Amministrazione comunale comasca –. Le tre famiglie, come da accordi con la Cabina di Regia regionale, la Prefettura, il Comune di Como e la Fondazione Cà d’Industria, saranno ospitate nella Casa Albergo della Cà d’Industria in via Volta. I tre nuclei sono composti due nuclei da padre, madre e tre figli, tutti di origine siriana e un nucleo solo da marito, siriano, e moglie, di origine marocchina».

«Vista la drammatica esperienza vissuta, soprattutto per i minori (che sono cinque, di età compresa tra i 10 e i 16 anni) si renderà necessario un supporto psicologico – prosegue la nota –. I migranti saranno alloggiati in un piano della struttura della Casa Albergo, lontano dagli ospiti presenti».

In totale nel capoluogo comasco sono 111 i profughi che hanno trovato accoglienza, 50 nei centri del Comune, 43 presso la Caritas e strutture del Terzo settore e 18 in strutture alberghiere con assistenza della Croce Rossa.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: