17 candidature per l’Abbondino d’Oro

La Commissione competente del Comune di Como si riunirà per decidere i vincitori lunedì 26 novembre

Associazione La Stecca, Giorgio Cavalleri, Alberto Cano, Nicola Cioce, Consiglio di amministrazione della Cà d’Industria presieduto dal dottor Fabio Castelli, Gaetano Daino, Arturo Di Giulio, Carlo Ferrario, Luciano Forni, suor Giuseppina Invernizzi (ordine delle Canossiane), Giorgio Luraschi, Luigi Nessi (detto Luigino), Angelo Palma, Flora Perez Celeste, Cesare Pusinelli, Carlo Sangiorgio, Staff organizzativo di Orticolario 2012, questi i candidati all’onorificenza cittadina del capoluogo lariano.

«L’Abbondino d’oro premia le persone e gli enti che si siano particolarmente distinti, con opere concrete, nel campo delle scienze, delle lettere, delle arti, dell’industria, del lavoro, della scuola, dello sport, con particolare collaborazione alle attività della pubblica amministrazione, con atti di coraggio e abnegazione civica – spiega il Regolamento del premio conferito dal Comune di Como dal 1984 –. L’Abbondino premia quei cittadini che in qualsiasi modo abbiano giovato a Como, sia rendendone più alto il prestigio attraverso la loro virtù sia servendone con disinteressata dedizione le singole istituzioni».

Saranno un massimo di tre i cittadini comaschi che riceveranno il riconoscimento e i cui nomi verranno definiti, fra la rosa proposta, il prossimo lunedì 26 novembre alle 15.30 in Sala capigruppo a Palazzo Cernezzi, come da convocazione del presidente della Commissione I, Affari generali e istituzionali, Bilancio e programmazione, Personale, Giorgio Selis, il sindaco verrà rappresentato dall’assessore alla Cultura Luigi Cavadini. [md – ecoinformazioni]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: