Parco della Valle del Cosia

parco valle cosia«È venuto il momento di passare dalle parole ai fatti» dice Spallino, mentre parte il gruppo di lavoro

«L’assessore all’Urbanistica Lorenzo Spallino e il dirigente dell’area Governo del Territorio, l’architetto Giuseppe Cosenza, hanno incontrato questa mattina [mercoledì 13 marzo] il dottor Antonio Endrizzi e il dottor Marco Cantini, funzionari del settore Territorio dell’amministrazione provinciale – dice una nota del Comune di Como –. Sul tavolo il riconoscimento da parte di Villa Saporiti e la conseguente istituzione del Plis della Valle del Cosia, ossia del Parco locale di interesse sovracomunale in corrispondenza della valle del torrente Cosia».

Una proposta per cui da anni si batte l’associazione La Città Possibile, che ha promosso il recupero della vecchia linea del tram, divenuta un percorso ciclopedonale, la realizzazione del Ponte dei Bottini e per cui ha fatto osservazioni al Piano generale del territorio del capoluogo comasco.

Il torrente attraversa più Comuni e quindi «all’incontro erano presenti anche il sindaco di Albese, Alberto Gaffuri e il dottor Giacomo Tettamanti e l’architetto Antonio Luongo per il Comune di Tavernerio». Con quest’ultima Amministrazione il sindaco di Como ha già firmato, ad inizio anno, una lettera d’intenti.

«Tutti d’accordo di procedere con l’istituzione del Plis, è stato costituito un gruppo di lavoro che entro un mese predisporrà la documentazione riguardante il perimetro, la forma di gestione e gli obiettivi per la valorizzazione del parco – prosegue il comunicato –. Assente per precedenti impegni, il Comune di Albavilla ha assicurato la partecipazione al gruppo di lavoro» rassicurano da Palazzo Cernezzi.

Si tratterà di un’area di 187 ettari di verde, attrezzata con 12 chilometri di sentieri, in cui scorrono 8 chilometri di corsi d’acqua che: «Vanta notevole pregio a livello paesaggistico, naturalistico, geologico, storico e culturale».

E la palla passa ora a Villa Saporiti, come spiega Spallino: «Con l’incontro di questa mattina è stato istituito un tavolo di lavoro che porterà alla formalizzazione della richiesta da sottoporre all’Amministrazione provinciale, l’ente che, per legge, è chiamato a deliberare l’istituzione del Plis. Stiamo lavorando tutti nella stessa direzione e adesso è  davvero venuto il momento di passare dalle parole ai fatti». [md – ecoinformazioni]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: