L’azzardo del gioco

Albese 28-06-2013Venerdì 28 giugno, al Centro civico Fabio Casartelli di Albese con Cassano, si è svolta una serata dal titolo L’azzardo del gioco, incontro dibattito sul tema delle dipendenze da gioco, organizzato dal Comune. Relatrici sono state la parlamentare del Pd Chiara Braga, firmataria di un disegno di legge sul tema, e Manuela Serrentino,  medica, esperta dell’Asl di Como. A partire da fine anni ’90 la legislazione in materia introdusse nuovi giochi e cambiò le regole per le concessioni allo scopo di contrastare il gioco clandestino; il risultato è stato peggiore del male. Il gioco d’azzardo si presenta in Italia come un fenomeno di dimensioni rilevanti e in continua e forte espansione tanto che la regione in cui si gioca di più è la Lombardia e la provincia di Como occupa il secondo posto in Italia. Il confronto è avvenuto sull’attuale legislazione e sulle proposte di legge, sulle ripercussioni sociosanitarie, ma soprattutto sugli approcci di tipo culturale che identificano il gioco patologico come vizio e non come malattia. Dalle domande emerse è emerso come  ancora  il concetto di dipendenza sia scarsamente conosciuto, come le implicazioni a livello fisiologico, sociale, psicologico siano fortemente interconnesse e siano alla base di una compromissione della persona che non è possibile liquidare solo come conseguenza di “mancanza di volontà”. Intorno a questo argomento le domande sono state molte e da tutti i presenti è stata riconosciuta l’importanza di una maggiore conoscenza, che è il presupposto fondamentale per orientare le scelte politiche e sociali, ed affrontare questo allarme sociale con maggiore competenza. [Marco Lorenzini, ecoinformazioni]

1 thought on “L’azzardo del gioco

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: