Una delegazione lettone a Palazzo Cernezzi

IMG_8483Scuole professionali comasche e di Jelgava unite dal Progetto Leonardo

«Una delegazione lettone, proveniente da Jelgava, città di 60mila abitanti che dista 40 km da Riga, è stata ricevuta questa mattina nell’aula consiliare di Palazzo Cernezzi dal sindaco di Como Mario Lucini – afferma una nota del comune di Como –. In rappresentanza della cittadina lettone sono intervenuti Edite Bisere, direttrice della scuola alberghiera Amatu Vidusskola di Jelgava, otto studenti della stessa scuola alberghiera e Dace Antuza l’interprete. In sala consiliare anche il direttore del Centro di formazione professionale di via Bellinzona Silvio Peverelli e il presidente della Fondazione Castellini, il professor Aniello Rinaldi che hanno entrambi sottolineato l’importanza per gli studenti di questi percorsi internazionali e degli stage formativi all’estero». Un incontro nato grazie al programma europeo di mobilità in Europa per la formazione e per il lavoro “Leonardo Da Vinci” e quindi a un accordo di collaborazione tra l’Agenzia per la formazione, l’orientamento e il lavoro di Como e le istituzioni amministrative e scolastiche della città lettone.

«Tale programma – prosegue la nota –, promosso dal Cfp di Como, ha visto il coinvolgimento a livello provinciale dei seguenti enti ed agenzie formative: Apaf di Casargo, Associazione piccole e medie industrie, Associazione somasca formazione aggiornamento professionale, Cias Formazione professionale, Confartigianato imprese, Enfapi Como, Fondazione Castellini Scuola d’arti e mestieri, Fondazione Enaip Lombardia, Fondazione Minoprio centro di formazione professionale, Iiss Ezio Vanoni, Istituto statale di istruzione superiore G.D. Romagnosi». In Europa sono stati coinvolti invece: «Il Liceo Rabelais di Lione (Lycée des métiers de l’hôtellerie et de la gastronomie François Rabelais) istituzione che organizza percorsi formativi nel campo della ristorazione e dell’alimentazione, l’istituto ungherese che organizza attività formativa nel settore viti-vinicolo (Bce Soos Istvan Boraszati és Uzleti Szakkozépiskola és Szakiskola), la scuola professionale turca di Istanbul che forma il personale qualificato per il settore turistico (Etіler Otelcilik Ve Turizm Meslek Lisesi), l’istituto Amatu Vidusskola di Jelgava e la scuola slovacca di Zvolen (Stredna odborna skola hotelovych sluzieb a obchodu) che organizza percorsi di formazione professionale per parrucchieri, estetiste, sarti, cuochi, camerieri, addetti all’accoglienza».

Docenti e formatori di Fondazione Castellini, Enaip Como-Cantù, Associazione somasca formazione aggiornamento professionale, Enfapi Erba: «Nel corso dello scorso mese di maggio hanno visitato istituti professionali e Agenzie formative di Jelgava, Riga e di altre città lettoni». Da qui: «Nell’ambito di questo rapporto di collaborazione, oggi sono arrivati a Como gli studenti lettoni del settore ristorativo-alberghiero che effettueranno il loro stage di cucina e di sala all’hotel Villa Serbelloni di Bellagio, al Grand Hotel Cadenabbia e all’Hotel Firenze di Bellagio. Gli studenti del CFP di Como avranno a loro volta la possibilità di effettuare il tirocinio in Lettonia nel mese di aprile del 2014». [md – ecoinformazioni]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: