Students Exchange Como-Tokamachi

facciatapalazzocernezziAperto il bando per l’anno 2013 per studenti fra i 18 e i 30 anni. Domande entro le 12 di venerdì 11 ottobre

Il Settore relazioni internazionali del Comune di Como, in collaborazione con la Famiglia comasca, annuncia l’apertura del bando Students Exchange Como-Tokamachi fra il capoluogo lariano e la sua città gemellata in Giappone.

«Obiettivo dell’iniziativa, che propone uno scambio reciproco tra giovani delle città di Como e Tokamachi (Giappone) è la promozione dei valori della fratellanza e del dialogo tra i popoli – spiega un comunicato –. L’iniziativa è rivolta a due giovani studenti interessati alla cultura giapponese e ad approfondire il legame di amicizia tra le due città».

«A ciascuno studente viene richiesta la disponibilità a: ospitare per due settimane uno studente giapponese nel periodo natalizio 2013; effettuare un soggiorno di due settimane nella città di Tokamachi presso la famiglia del ragazzo precedentemente ospitato in Italia, nell’estate 2014 – Plazzo Cernezzi si impegna a pagare le spese di viaggio –; svolgere attività di volontariato, d’intesa con la Famiglia Comasca (l’associazione opera dal 1969 per promuovere e valorizzare il patrimonio culturale comasco in tutte le sue forme artistiche. L’associazione è partner del Comune di Como per la gestione dei rapporti con la città di Tokamachi, con la quale ha già curato le precedenti edizioni dello scambio), per promuovere il gemellaggio tra le due città; presentare alla cittadinanza l’esperienza effettuata partecipando a manifestazioni organizzate dal Comune nell’ambito della promozione delle relazioni internazionali». Terminato il progetto i partecipanti dovranno poi: «Presentare all’Ufficio relazioni internazionali una dettagliata relazione dell’esperienza effettuata e un video amatoriale che documenti i momenti più significativi dello scambio culturale».

Come partecipare:

«Requisiti di ammissibilità: Età compresa fra i 18 e i 30 anni; Residenza nella città o nella provincia di Como; Iscrizione ad un istituto superiore o in corso a una facoltà universitaria; Conoscenza della lingua inglese, obbligatoria. Alla richiesta dovranno essere allegati: Curriculum Vitae; Documento d’identità; Certificazione relativa all’iscrizione a un istituto superiore o in corso ad una facoltà universitaria; Documentazione riguardante la conoscenza della lingue inglese o di altre lingue straniere; Dichiarazione, sottoscritta dalla famiglia, relativa alla composizione familiare e alle modalità di accoglienza (modello scaricabile dal sito); Breve lettera di presentazione e di motivazione alla partecipazione al progetto. Le domande, indirizzate all’Ufficio relazioni internazionali, dovranno pervenire al protocollo del Comune entro e non oltre il giorno venerdì 11 ottobre 2013 alle ore 12 o essere spedite, per raccomandata r.r., sempre entro la stessa data (farà fede il timbro postale). Per informazioni: Ufficio relazioni internazionali del Comune di Como – tel. 031.252057 oppure inviare un messaggio di posta elettronica all’indirizzo relazioniinternazionali@comune.como.it». [md – ecoinformazioni]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: