Buon compleanno Sociale

blog-TS200-MLeDuecentesimo anniversario dell’inaugurazione del Teatro Sociale di Como, festeggiato con grande concorso di gente e con una gigantesca torta, con molta commozione e con un forte impegno per il futuro culturale della città. Guarda i video della manifestazione sul canale youtube di ecoinformazioni.

Il 28 agosto 1813 l’opera Adriano in Siria inaugurava il nuovo Teatro Sociale di Como, voluto da un gruppo di illuminati maggiorenti per l’arricchimento culturale e ricreativo della città. Il 28 agosto 2013 quello stesso edificio è stato teatro della celebrazione del suo duecentesimo compleanno: un traguardo tutt’altro che scontato viste le molte difficoltà che in questi due secoli il teatro cittadino ha dovuto sopportare e risolvere. È stato quindi con un certo orgoglio e un’evidente commozione che il presidente della Società dei Palchettisti (tuttora proprietaria del teatro) ha ricordato le tappe fondamentali di questi tanti anni, ha elencato i molti risultati raggiunti e – soprattutto – ha sottolineato il grande sforzo di rilancio degli ultimi anni, condotto grazie alla gestione del programma di spettacoli da parte dell’As.Li.Co. Oggi, infatti, il Teatro Sociale ha un numero di giorni occupato da spettacoli (di tanti generi e tipologie) che raggiunge i 250 in un anno, mentre negli anni più difficili dei decenni passati tale numero era sceso solo a 20. Una tendenza al “pieno impiego” che racconta al tempo stesso il grande impegno di chi ha lavorato in questi anni al miglioramento della struttura e della sua offerta culturale, e la favorevole risposta che queste proposte hanno trovato nella città.

Un rapporto “ritrovato” tra teatro e città che è stato sottolineato negli interventi del prefetto, Michele Tortora, e del sindaco, Mario Lucini, che hanno avuto parole affettuose per il teatro e per le persone che vi lavorano (una menzione speciale si è ovviamente meritata il capomaschera, Romano Pozzana – per tutti solo il “signor Romano”).

Alberto Longatti ha anticipato la presentazione del volume che racconta la storia di questi duecento anni del Sociale e che verrà ufficialmente presentato l’8 settembre alle ore 20 a Villa Olmo nell’ambito di Parolario e poi, con maggiore articolazione, il giorno dopo, lunedì 9 settembre alle ore 18.30, nella sala del Teatro Sociale.

Dopo un intermezzo musicale è arrivato il momento della grande torta che con forme baroccamente neoclassiche ha celebrato l’importante compleanno.

Tutti sul palco, quindi, per godersi un boccone di dolce (e di storia) e un sorso di spumante (e di celebrazione). Tante, tantissime persone (il Sociale era affollato in ogni ordine di posti, e in molti “rumoreggiavano” nell’atrio) per una festa meritata, e in cui sono più volte riecheggiate le parole “cultura” e “relazione”: perché questo è il teatro e perché di questo c’è ancora bisogno a duecento anni dalla fondazione del Teatro della città. [Fabio Cani, ecoinformazioni – nella foto di Marco Leoni il presidente della Società dei Palchettisti, Franco Peronese, applaude alla torta].  Guarda i video della manifestazione sul canale youtube di ecoinformazioni.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: