Lampedusa/ Diventare umani

dirtti umaniCosa direbbe Gabriele Moreno Locatelli  – ucciso oggi, 20 anni fa a Sarajevo – per commentare la tragedia di oggi?  Forse sarebbe a Lampedusa e  lotterebbe perché si smetta di alimentare i cimiteri marini di una guerra infinita contro l’umanità.  E’ la guerra contro la povertà e i Diritti umani che si combatte anche nel nostro paese anche a Como e della quale sono responsabili forze politiche, persone, persino  un pezzo della società civile (civile?), non tutta e non sempre migliore di partiti che la rappresentano, che condivide egoismo, razzismo, violenza come strategia politica e stile di vita e che alle elezioni sceglie senza ritegno di uccidere  per interposta persona.

La vergogna di leggi liberticide oltraggio alla Costituzione, l’orrore della Turco-Napolitano, della Bossi-Fini e di tutto l’armamentario di provvedimenti violenti che impediscono che nel nostro paese si attui la libera circolazione delle persone (non degli schiavi) è stata assolutamente fuori anche dell’ultimo dibattito sulla fiducia al governo Letta che evidentemente, nonostante la positiva azione della ministra Kyenge, non intende eliminarne gli effetti. L’ossessione nell’attenzione ai potenti, ai ricchi e ai loro interessi esclude dal dibattito politico i temi veri e prima di tutti il diritto alla vita delle persone che vengono barbaramente trucidate dalle nostre leggi nel nostro mare nostrum. E’ necessario che in memoria delle vittime di oggi e delle infinite altre che seguiranno si ponga fine alle discriminazioni, si dia la cittadinanza prima onoraria e poi effettiva agli immigrati, terrestri quanto noi e quindi per nulla alieni o stranieri, si garantisca loro e a tutti coloro che sono oppressi dalla povertà che è l’altra faccia della smisurata ricchezza il rispetto, la dignità e diritti umani che o sono tutti e per tutti/ e o non sono. L’imperativo “restiamo umani” forse non si addice al nostro territorio e  al nostro paese: si tratta di diventare umani. Oggi, lo dimostra l’eccidio di Lampedusa, umani non lo siamo ancora. [Gianpaolo Rosso, ecoinformazioni]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: