Giorno: 4 Giugno 2015

5 giugno/ Ricostruito l’identikit di Isiuret

IsiuretPresentazione, durante la Settimana egizia, venerdì 5 giugno alle 21 al Museo archeologico Paolo Giovio in piazza Medaglie d’oro a Como, dei risultati delle indagini storiche e delle ricerche scientifiche sulla mummia della sacerdotessa Isiuret con Isabella Nobile, conservatrice del Museo, e Davide Porta, responsabile tecnico Laboratorio di antropologia e odontologia forense – Università degli Studi di Milano.

 

«È su Isiuret, infatti, che venne effettuata la prima Tac a una mummia in Italia, nel 1990 – ricordano da via Vittorio Emanuele II –. Le tecniche di indagine radiografica hanno dato un grande contributo all’antropologia, in particolare nello studio delle mummie: fratture, calli ossei e caratteristiche antropologiche possono essere indagate anche se racchiuse in un corpo disidratato. È però l’invenzione della Tac e la sua applicazione in campo antropologico che ha permesso un ulteriore passo avanti, consentendo di osservare anche i tessuti molli e di individuare particolari che prima sarebbero sfuggiti: tumori, ascessi, fratture e importanti informazioni sulla tecnica di mummificazione. Questo studio non invasivo ha permesso quindi di effettuare un identikit della sacerdotessa che altrimenti non sarebbe stato possibile».

Grazie ai dati raccolti: «È stato possibile ricostruire a figura intera il personaggio di Isiuret. Stabilita la posizione cisiurethe avrebbe dovuto assumere, il personaggio è stato realizzato scegliendo come modello una ragazza con le stesse caratteristiche fisiche della sacerdotessa, una donna di trent’anni, alta circa 1,60 metri e in buona salute. Le parti del corpo coperte dal vestito sono state realizzate in schiuma uretanica mentre per le parti a vista è stata utilizzata una resina, colorata in un secondo momento. Il volto, modellato in creta, è anch’esso in resina».

Per il Comune si tratta di «una delle ricostruzioni più innovative e complete in Italia» dato che sono stati ricreati con l’aiuto di costumisti, archeologi ed egittologi «tutti gli oggetti indossati tradizionalmente da una sacerdotessa di Iside» e precisamente: «L’abito in lino con la foggia tipica del suo rango, il collare usekh, il cono di profumo sul capo e i sandali, fino ad arrivare alla ricostruzione del sistro, strumento musicale che ne attesta lo status sociale». [md, ecoinformazioni]

Civiglio: a luglio i lavori per la frana

civiglioLunedì Conferenza di servizi e in settimana la gara. Palazzo Cernezzi spera di far partire i lavori il mese prossimo.

 

«È stata aggiornata a lunedì 8 giugno la conferenza di servizi indetta per i lavori a Civiglio in via alla Grotta e in via per Civiglio, chiuse a seguito di una frana – annuncia il Comune di Como –. L’incontro degli enti che dovranno rilasciare il proprio parere sul cantiere, si svolgerà a Palazzo Cernezzi, alla presenza della Provincia, della Soprintendenza per i beni culturali e paesaggistici della Lombardia e del Comune di Como. Chiusa la conferenza, nei giorni immediatamente successivi si procederà con l’approvazione del progetto e quindi il bando di gara».

«Potremo partire con i lavori in luglio – auspica Pietro Gilardoni, dirigente del Settore reti e strade – e a settembre riaprire la strada almeno con il senso unico alternato». [md, ecoinformazioni]

Villa Olmo: messi in sicurezza gli stucchi

villa olmo«Nei prossimi giorni il salone d’onore tornerà ad essere agibile – spiega il Comune di Como –. Proseguono le verifiche».

Giovedì 4 giugno sono ripresi: «Gli approfondimenti tecnici nel salone d’onore di Villa Olmo, chiuso a seguito del distacco di una piccola porzione di stucco dal soffitto». È stato fatto un rilievo di tutta la superficie e un’indagine termografica. Nei prossimi giorni verrà posata una rete per proteggere l’apparato decorativo e rendere di nuovo agibile il salone della Villa interessata dalla ristrutturazione con i fondi del bando Interventi emblematici della Fondazione Cariplo. [md, ecoinformazioni]

Paratie: continuano i controlli

lungolago como«L’Autorità nazionale anticorruzione ha comunicato oggi al Comune di Como che per lunedì 8 giugno è stata disposta l’effettuazione di una visita ispettiva nell’ambito dell’attività istruttoria legata al cantiere del lungolago – informa Palazzo Cernezzi –. L’arrivo degli ispettori è previsto per il pomeriggio».

8 giugno/ Radio Popolare con Zerocalcare a la Feltrinelli di Como

zero calcare rpGià venduti 20 milioni di biglietti (gratuiti) per l’iniziativa a sostegno di Radio Popolare che sarà a Como a la Feltrinelli lunedì 8 giugno dalle 9 alle 20,30. Redattori e redattrici di Rp trasmetteranno in diretta interviste, racconti, interventi per dare conto delle proposte e delle iniziative della politica della cultura e della società del territorio lariano. L’ingresso e la partecipazione sono ovviamente liberi e senza biglietto. Rp, ecoinformazioni che fornisce supporto giornalistico locale all’iniziativa, e la Feltrinelli vi invitano a partecipare. Molte i temi in discussione e alle 19 non potete perdervi il concerto minilive acustico dei 7grani. Durante la giornata saranno distribuite gratuitamente a chi farà una sottoscrizione per la Radio di almeno 20 euro le magliette disegnate da ZeroCalcare a sostegno dell’emittente.

 

zeromaglietta

Amianto negli uffici comunali: stanziati i soldi per la bonifica in via Odescalchi

amianto a San MartinoDuecentocinquanta mila euro per pulire dall’ amianto gli uffici comunali in via Odescalchi (settore commercio, sport e turismo). Le opere sono state appaltate e inizieranno entro il mese di settembre, quando saranno ultimate le procedure di affidamento dell’impresa

«È dal 2007 – spiega Romano Fasciani, delegato sindacale alla sicurezza della segreteria FP CGIL – che chiediamo venga analizzato il materiale presente sulla copertura ed è dal 2009, una volta accertata la presenza dell’amianto, che facciamo pressione per avere una soluzione». L’intervento riveste particolare importanza data anche la posizione degli uffici, in pieno centro storico, molto frequentanti dai cittadini e a due passi da piazza San Fedele.
Prosegue quindi l’opera di bonifica degli stabili di proprietà comunale. Recentemente, è stato riaperto il centro Civico di Sagnino dopo la rimozione delle lastre di amianto.
«Siamo soddisfatti, questo è il risultato del lavoro di controllo costante fatto dal sindacato», aggiunge Matteo Mandressi, segretario provinciale Fp Cgil. Il lavoro però non è ancora finito: «Gli uffici di via Odescalchi non sono gli unici ad avere questa preoccupante peculiarità – conclude Mandressi – anche in via Stazzi, nell’area dell’ex macello, c’è bisogno di una bonifica. In gioco, c’è la salute dei dipendenti e dei cittadini».

4 giugno/ Restiamo umani. Urla dalla Palestina al Gloria

WEB ARCI RESTIAMO UMANIUltimo Teatro Produzioni Incivili porta in scena giovedì 4 giugno alle 21 allo Spazio Gloria di via Varesina 72 a Como lo spettacolo Restiamo Umani – Urla e lacerazioni da Vittorio Arrigoni e dal popolo Palestinese. Uno spettacolo senza filtri, senza censure o parole di convenzione; uno spettacolo più che corretto che chiarisce le idee pure a chi sa le cose o crede di saperle. Restiamo Umani per continuare a parlare ancora di Palestina e del problema Israeliano Sionista. La serata sarà aperta dall’introduzione di Celeste Grossi dell’Arci di Como e vedrà la partecipazione di Silvia Antenucci, cooperante che racconterà la sua esperienza nei territori occupati della Palestina attaverso parole ed immagini fotografiche. L’inizitiva è promossa da Arci Como con l’adesione di Assopace Palestina, Coordinamento comasco per la Pace, Donne in Nero, Comitato Soci Coop di Como, Associazione In viaggio, Istituto di storia contemporanea P.A. Perretta, Emergency gruppo di Como, Anpi comitato provinciale e Anpi sezione di Como. Ingresso 5 euro. Info como@arci.it . Scarica e diffondi il volantino dell’evento.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: