Luogo Comune/ Italo Nessi lascia/ Scontro Sel-Pd

lorenziniGiornate difficili per il centrosinistra comasco. Sono state ufficializzate le più volte paventate dimissioni di Italo Nessi, una delle personalità più autorevoli del Consiglio comunale lariano, eletto nella lista del sindaco e da sempre impegnato per la giustizia sociale a Como e nel Mondo, per la Pace e per dare un maggiore impulso alla centralità delle istituzioni democratiche della città.  Nessi lascia per dedicarsi con maggiore impegno alla sua attività nei Medici con l’Africa, ma il suo abbandono è  l’ennesimo segnale del malessere che già aveva portato a molti altri abbandoni. A Nessi subentra Fabio Catalano. Intanto  è scontro aperto tra il Pd e Sel a partire dalla opposta valutazione della riforma costituzionale Renzi-Boschi che per Sel e Paco-Sel attacca la democrazia mentre per il Pd la rafforza. Ma non si tratta solo di temi nazionali anche nella politica locale la divergenza politica attraversa praticamente tutti i temi in discussione. Leggi nel seguito la dichiarazione del portavoce provinciale di Sel Marco Lorenzini, diffusa all’indomani dell’incontro della maggioranza a Cascina Massee che evidentemente non è riuscito a comporre l’attrito tra le diverse componenti della coalizione che forma la maggioranza della giunta Lucini.

«Si è svolta martedì 9 febbraio sera alla Cascina Massee di Albate la riunione della maggioranza che amministra la città di Como alla presenza del Sindaco, degli assessori, dei consiglieri e dei rappresentanti delle forze politiche che appoggiano la giunta Lucini. L’incontro tra giunta e maggioranza politica è stato franco e approfondito, sono state affrontate le questioni politiche aperte e i temi che diverranno centrali in questo ultimo anno di amministrazione di centrosinistra. Alla fine della riunione il segretario cittadino del Pd ha ribadito ciò che aveva affermato nella intervista rilasciata al Corriere di Como nella stessa giornata, con toni e modi che noi rifiutiamo. Ci dividono diversi fattori: prima di tutto la cultura politica che per noi è strumento di partecipazione e non comitato di gestione; l’idea di amministrare che per noi ha al centro i cittadini e non soltanto le compatibilità; la lealtà, che per noi è libera dialettica tra diversità e non accettazione acritica delle proposte del Pd. Probabilmente anche il Pd locale è nervoso perché sente che sta crescendo nel paese una nuova sensibilità politica che non farà sconti a chi pensa che l’unico uomo al comando sia la risposta giusta alla fase di crisi che stiamo attraversando». [Marco Lorenzini, coordinatore provinciale di Sel Como]

2 thoughts on “Luogo Comune/ Italo Nessi lascia/ Scontro Sel-Pd

  1. auspico che Paco-Sel alzi un po’ piu’ i toni ….e che lo scontro partorisca qualche risultato con qualche vago profumo di centro-sinistra …se no la giunta Lucini continuerà ad encefalograqmma piatto-centrista tipico dei peggio D.C.,,de na vorta….

  2. Pingback: Un Dup infinito |

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: