L’Acsm-Agam discrimina chi lotta/ Intervenga il Comune di Como

paco selCon una dichiarazione preliminare nel consiglio del 21 aprile Luigi Nessi ha denunciato che l’Acsm-Agam discrimina  e allontana il delegato sindacale. Per Paco-Sel «il Comune pretenda che Acsm-Agam tolga il delegato sindacale dall’elenco dei 34 lavoratori da cedere alla società “2i Rete gas”, e che questo avvenga al più presto».

«Questa sera il Consiglio è chiamato a discutere di una questione assai importante per la città, il futuro di Acsm-Agam.

Al problema che ci pone la proposta di cessione di parte delle azioni che il nostro Comune detiene nella società, proprio in questi giorni, si è aggiunta un’altra situazione grave, a nostro avviso paradossale.

Tra i 34 lavoratori e lavoratrici da “cedere” a “2i Rete gas” vi è un delegato sindacale, uno dei lavoratori più impegnati per tutelare i diritti dei suoi colleghi. Il delegato sindacale è stato forse messo in lista dall’azienda perché ha dato e dà “fastidio”. Perché lotta per i diritti suoi e dei suoi compagni.

La legge prevede che possano essere “ceduti” solo quei lavoratori che all’atto dell’avvio della gara (cioè nel 2011) risultavano già in forze al gruppo Acsm-Agam; invece il lavoratore/delegato cui ci riferiamo nel 2011 lavorava per un’altra società e su un altro impianto gas, che non è quello di Como.

Ora si verifica il paradosso che questo lavoratore sta per essere “discriminato”, proprio perché è delegato sindacale.

Ci sembra una grave sconfitta per chi ha a cuore i diritti dei lavoratori e anche per noi che come Comune non siamo riusciti a tutelare neppure lui che ha la legge dalla sua parte.

Certo potrà poi intervenire la magistratura per sanare questa discriminazione, ma non è un bel segnale per la democrazia che la politica non riesca a fare la sua parte neppure quando è azionista dell’azienda.

La richiesta di Paco-Sel è che il Comune pretenda che Acsm-Agam tolga il delegato sindacale dall’elenco dei 34 lavoratori da cedere alla società “2i Rete gas”, e che questo avvenga al più presto. Infatti mancano meno di 10 giorni». [Luigi Nessi, Paco-Sel]

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: