Giorno: 18 Aprile 2017

21, 24 e 25 aprile/ A Inverigo Liberazione a km zero

È vario ed articolato, quest’anno, il programma di iniziative proposte dal Comune di Inverigo per la festa della Liberazione. Come già avvenuto in occasione dell’8 marzo, si conferma la tendenza della nuova maggioranza ad occuparsi oltre che delle questioni più “pratiche”, anche di quelle che possono apparire come ricorrenze simboliche, nell’ottica che compito di una amministrazione non sia solo asfaltare le strade, ma anche assicurare la crescita civile di una collettività mediante la memoria del passato e la coscienza del presente. (altro…)

22 aprile/ Come farfalle… quando la vita diventa un volo

L’Associazione artistica orizzonti inclinati presenta Come  farfalle … quando la vita diventa un volo,  Storia teatrale di Miriana Ronchetti  In collaborazione con Club 74   Club Socioterapeutico dei pazienti OSC L’evento è finalizzato a sensibilizzare la cittadinanza sulle tematiche relative alla demenza senile e la malattia di Alzheimer. Sabato 22 aprile ore 20,30 al Teatro Centro Sociale OSC via A. Maspoli, Casvegno – Mendrisio.  Con Miriana Ronchetti e Anna Lucati. Voci di Alessandro Quasimodo – Anna Scialoja. Testo e regia: Miriana Ronchetti. (altro…)

Le proposte della Cgil in tema di lavoro: Carta dei Diritti universali, Referendum su voucher e appalti

Il 12 aprile, nell’Aula magna dell’Università dell’Insubria di Como, si è tenuto il convegno della Cgil Le proposte della Cgil in tema di lavoro: Carta dei Diritti universali, Referendum su voucher e appalti. L’incontro è stato introdotto dalla relazione di Giacomo Licata, segretario generale della Cgil, che ha spiegato lo svolgimento del convegno e di quali temi specifici avrebbe trattato l’incontro e ha illustrato le proposte della Cgil che hanno portato alla scelta referendaria costringendo il governo a ritirare le norme che si volevano cassare con il voto popolare. (altro…)

Cause e effetti delle migrazioni

L’11 aprile al Chiostrino Artificio di Como c’è stato il quinto incontro del ciclo Agli occhi dell’altro, organizzato da Studenti senza frontiere. Questa volta si è parlato di cause ed effetti delle migrazioni in Europa e nel resto del mondo. Ha parlato per primo Carlo Antonio Barberini, descrivendo gli effetti economici delle migrazioni sui paesi europei, definendo i migranti un importantissima e necessaria risorsa economica in particolare per l’Italia. L’Italia, essendo un paese vecchio ha assoluto bisogno di migranti, in Italia i lavoratori che vanno in pensione sono più del doppio dei giovani che entrano a far parte del mondo del lavoro, di conseguenza i migranti costituiscono per l’economia italiana ed europea un ondata di forza lavoro mediamente giovane. Inoltre, è stata sfatata l’idea secondo cui i migranti vivono a spesa degli italiani e siano quasi tutti malintenzionati, dato che il tasso di criminalità è praticamente identico tra reati compiuti da extracomunitari e dai cittadini italiani, inoltre è grazie ai piccoli contributi dei migranti che più di seicento mila anziani italiani hanno una pensione. Barberini ha parlato anche della futura integrazione dei migranti nella società, le prospettive sono negative e positive allo stesso tempo. Il governo non sta indicando le giuste normative per far sì che l’integrazione avvenga, ma, allo stesso tempo, il contesto per l’integrazione nelle future generazioni migliora dato che i giovani, crescendo in una società già ampiamente formata da culture differenti, è molto più semplice l’integrazione. Ha proseguito Claudio Fontana, che ha intrattenuto un discorso riguardo l’atteggiamento della popolazione nei confronti dei migranti e in particolare del fatto che molti stereotipi o problemi riguardanti i migranti sono solo frutto di paure infondate o di autoconvinzioni dovute al fatto che ognuno preferisce credere alla verità che si aspetta piuttosto che a quella reale. Già on line sul canale di ecoinformazioni i video di Luca Bedetti e Dounia Arrafi. [Luca Bedetti, Dounia Arrafi, ecoinformazioni]

Guarda sul canale di ecoinformazioni anche tutti gli altri video di Luca Bedetti e Dounia Arrafi dell’iniziativa.

18 aprile / Kate Raworth presenta “L’economia della ciambella”

economiadellaciambella

Martedì 18 aprile alle 17, villa del Grumello (via Cernobbio 11) ospiterà il primo dei nove incontri previsti per la seconda edizione di Now! Festival del futuro sostenibile, che coinvolgerà diverse località di Como e provincia fino al 26 maggio: la lectio magistralis di Kate Raworth, Senior Associate Visiting Research presso l’Environmental Change Institute della Oxford University.
Sedicente “economista eretica”, Raworth presenterà per l’occasione il suo secondo libro, “L’economia della ciambella: sette modi di pensare come un economista del 21°secolo” [Doughnut Economics: Seven Ways to Think Like a 21st-Century Economist, Chelsea Green Publishing, 2017].
La ciambella cui il titolo fa riferimento è una metafora della struttura circolare che l’economia del prossimo futuro dovrà adottare, tenendo presente la limitatezza delle risorse naturali la quale, a sua volta, è legata a doppio filo ai diritti umani e al rispetto (o mancato rispetto) di essi.

Connessioni controcorrente

Prende l’avvio “Connessioni controcorrente”, un percorso di rigenerazione culturale urbana firmato Arci Xanadù, ecoinformazioni e TeatroGruppo Popolare e realizzato con il contributo di Fondazione Cariplo. Molte le nuove idee messe in campo per creare commistioni fra musica, cinema, teatro, letteratura e partecipazione civica e abbracciare la città con la complicità di sempre e la freschezza dei primi passi decisi. (altro…)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: