15 febbraio/ “Bande à part” di Godard in edizione restaurata

27503268_1593806487372209_2074390537237148197_oGiovedì 15 febbraio alle 21, al circolo Arci Xanadù/ Spazio Gloria, un’occasione unica per vedere, per la prima volta in Italia in edizione restaurata (in lingua originale, con sottotitoli in italiano) Bande à part (1964, 97′), uno dei film più noti e apprezzati di Jean-Luc Godard.

Odile (Anna Karina) rivela ai suoi compagni di classe, Frantz e Arthur, che il pensionante di sua zia Victoria possiede una grossa somma di denaro nascosta in soffitta. I due progettano di compiere una rapina e, per convincere Odile a lasciarli entrare dalla zia, la corteggiano a turno, passandole bigliettini d’amore e portandola a ballare…

Come sempre accade con Godard, inutile raccontare gli intrecci delle sue pellicole: specie quando il maestro franco-svizzero si cimenta con le convenzioni di genere (in questo caso il noir), sistematicamente destrutturate e rivoltate come un guanto. Spiazzante mix di digressioni metalinguistiche, sottile ironia e finti “tempi morti” (come nella scena della danza al caffè), il film ha un fan illustre in Quentin Tarantino, che ha battezzato “A Band Apart” la sua casa di produzione.

Il restauro del film cult del 1964 è stato realizzato dalla Gaumont, la più antica casa di produzione e distribuzione al mondo.

Ingresso riservato ai soci Arci 7 euro intero, 5 euro ridotto.

Consulta la programmazione di Arci Xanadù/ Spazio Gloria

[AF, ecoinformazioni]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: