Csf/ Landriscina può evitare a Como la vergogna dell’indifferenza

dav

Fra poco tutti in strada. Questa la realtà di una delle città piu ricche del Pianeta che non trova neppure la forza di dare un riparo a qualche decina di senza tetto.

Tutti in strada, inesorabilmente, e pochi in piazza per evitarlo e per chiedere al governo della città un sussulto di umanità e di giustizia. Como senza frontiere non abbandona la speranza di cambiare la mentalità degli indifferenti e di contrastare e denunciare il malaffare di chi vuole trarre profitto politico e economico dalla tragedia imposta a tante persone. Le richieste, condivise da tutta la rete,  lette da Manuela Serrentino in piazza Volta al presidio del 27 aprile sono dirette al sindaco. La speranza, contro ogni ipotizzabile consueto scenario di colpevole inattività, è che qualcosa venga fatta prendendo atto che esistono doveri istituzionali e non solo potere e privilegi. Solo così Como potrà essere civile e per questo bella. [Gianpaolo Rosso, ecoinformazioni]

Leggi il volantino distribuito al presidio informativo.

1 thought on “Csf/ Landriscina può evitare a Como la vergogna dell’indifferenza

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: